Roma Maxima 2014: percorso, altimetria e favoriti

195 chilometri con arrivo davanti partenza e arrivo davanti al Colosseo.

[blogo-video provider_video_id=”a2W7hatN1ug” provider=”youtube” title=”Roma Maxima – Highlights 2013″ thumb=”” url=”http://www.youtube.com/watch?v=a2W7hatN1ug”]

La grande bellezza di Roma domani ospita una importante gara di ciclismo, l’ex Giro del Lazio che, dopo quattro anni di stop, rientrato l’anno scorso nel calendario UCI con il nome Roma Maxima e segue la Strade Bianche che oggi ha visto la vittoria di Michal Kwiatkowski davanti a Peter Sagan dopo un esaltante attacco finale.

Alcuni dei protagonisti della gara in Toscana li ritroveremo nella Capitale. Tra di loro c’è uno dei principali favoriti, Pippo Pozzato, che alla Strade Bianche si è ritirato al km 105 e già prima di partire ha ammesso che quello di oggi per lui era un allenamento in vista della Roma Maxima che l’anno scorso concluse a braccia alzate credendo di aver vinto perché non si era accorto che invece il francese Blel Kadri era già arrivato dopo una fuga in solitaria di 127 km.

La Lampre-Merida oltre a Pozzato, già vincitore qui nel 2005, schiera un altro possibile protagonista, Sacha Modolo, che ha già vinto gare importanti quest’anno come la settima tappa del Tour de San Luis due corse del Challenge di Mallorca, ossia il Trofeo Palma e il Trofeo Ses Salines, più la prima tappa della Vota ao Agarve.

L’altra squadra italiana del World Tour, la Cannondale, dovrebbe puntare tutto sul suo capitano Ivan Basso, che si sta preparando alla Tirreno-Adriatico e con lui ci sarà anche Daniele Ratto che potrebbe dire la sua in una eventuale volata finale.

Occhi puntati anche sui capitani della Movistar Alejandro Valverde, terzo alla Strade Bianche, e Nairo Quintana, e agli uomini dell’Ag2r La Mondiale come Domenico Pozzovivo, Matteo Montaguti e Rinaldo Nocentini. La Yellow Fluo di Luca Scinto si presenta con Matteo Rabottini e Mauro Finetto, mentre Luca Paolini dopo i problemi in terra toscana potrebbe cercare riscatto con il suo team Katusha. Anche la Bardiani potrebbe essere tra le squadre protagoniste in particolare con Sonny Colbrelli, che ben si è comportato al GP di Camaiore, ed Enrico Battaglin, mentre l’Androli Venezuela dovrebbe affidarsi soprattutto a Stefano Pirazzi, Diego Rosa, protagonista anche alla Strade Bianche, e Franco Pellizzotti.

La corsa parte da Via dei Fori Imperiali intorno alle ore 10:40, poi procede sull’Appia Antica verso i Colli Albani e l’Agro Pontino. Dopo il 90° km cominciano le salite più impegnative come quella di Rocca Massima con pendenza media del 6%, poi Colle Callaccio, Rocca Priora, Campi di Annibale, Albano Laziale e Cappuccini. Dopo questi lunghi tratti ondulati si passa da Castelgandolfo per riprendere l’Appia e da Ciampino si ritorna al centro di Roma dove, dopo il passaggio di Porta San Sebastiano e il viale delle Terme di Caracalla, i corridori sono attesi dal rettilineo finale di 580 metri, tutto sui sampietrini, per arrivare in trionfo a Via dei Fori Imperiali davanti al Colosseo.

Qui di seguito l’altimetria e la planimetria del percorso della Roma Maxima 2014 organizzata da RCS Sport. Nel video in alto gli highlights della scorsa edizione.

Roma Maxima 2014: altimetria

Bianco

Roma Maxima 2014: planimetria

Planimetria Roma Maxima 2014
Bianco