Processo Pistorius | La ex piange: “Era sempre armato” – Video e Foto

Le rivelazioni dell’ex fidanzata di Pistorius

di antonio

Continuano le testimonianze nel processo per omicidio nei confronti dell’atleta paralimpico e olimpico Oscar Pistorius, iniziato il 3 marzo. Il sudafricano è accusato di avere ucciso la fidanzata Reeva Steenkamp il 14 febbaio del 2013. Giovedì è stato il turno del dr. Johan Stipp, un vicino di casa di Pistorius, che per primo è accorso sul posto dopo aver sentito gli spari. Il testimone ha raccontato di aver visto Reeva esanime a terra, ai piedi della scalinata, colpita da quattro colpi di arma da fuoco, con brandelli di tessuto cerebrale misto a sangue e capelli sul pavimento. Pistorius cercava con due dita della mano nella sua bocca di liberare le vie respiratorie.

Processo Pistorius | Foto

Mi ricordo cosa disse quando arrivai in quella casa: “Le ho sparato, pensavo fosse un ladro e le ho sparato”. Pistorius era lì, piangeva e pregava che Reeva venisse salvata. Continuava a ripetere che avrebbe dedicato la sua vita e quella di Reeva a Dio se fosse sopravvissuta. Voleva che Reeva sopravvivesse. Mi è sembrato sincero. Piangeva: c’erano lacrime sul suo viso. Poi è andato al piano superiore e ho avuto paura si potesse ammazzare“, ha detto Stipp. Nella giornata di venerdì ha testimoniato Samantha Taylor, l’ultima fidanzata di Oscar Pistorius prima della sua relazione con Reeva Steenkamp.

La 20enne sudafricana frequentava spesso l’abitazione di Pistorius ed ha raccontato che “teneva sempre una pistola o sul comodino vicino al letto o per terra accanto alle sue protesi”. Frequenti i “colpi d testa” di Pistorius, secondo la Taylor. Una notte, dopo aver senti dei rumore, si è svegliato con la pistola in mano. Un’ altra volta avrebbe sparato un colpo di pistola dal tettuccio di una cabriolet.

“La polizia ci ha fermato perché correvamo. Un agente ha visto l’arma sul sedile di Oscar e gli ha detto che non poteva tenerla e ha scaricato i colpi. Oscar ha gridato in faccia al poliziotto dicendo che non poteva toccarla. Era molto arrabbiato e con il suo amico Darren Fresco volevano sparare ad un semaforo per scaricare la tensione. Poi, ha sparato al cielo ridendo”.

La Taylor ha affermato di essere stata tradita in due occasioni da Pistorius, prima con una russa a New York e poi con Reeva Steenkamp. Una testimonianza contestata dalla difesa: in alcune mail scambiate tra lei e Pistorius lei stessa ammetterebbe di aver tradito Pistorius e che non erano più insieme nel momento in cui l’atleta paralimpico aveva iniziato la sua relazione con Reeva.