Rugby&Comunicazione – Nasce Rugby CS, la voce delle squadre italiane

E’ uno dei maggiori limiti delle aziende italiane, in qualsiasi campo e di qualsiasi dimensione. E’ una situazione drammatica per i club rugbistici del nostro Paese. La difficoltà di comunicare con i clienti, in questo caso tifosi, ma anche sponsor e giornali, è endemica ed è difficile trovare progetti validi per cambiare questa realtà. Un

E' uno dei maggiori limiti delle aziende italiane, in qualsiasi campo e di qualsiasi dimensione. E' una situazione drammatica per i club rugbistici del nostro Paese. La difficoltà di comunicare con i clienti, in questo caso tifosi, ma anche sponsor e giornali, è endemica ed è difficile trovare progetti validi per cambiare questa realtà. Un progetto, appena nato, è Rugby CS, un portale dove, come dice lo slogan "Il rugby scritto da chi lo vive in campo". Che cosa è? Semplice, una vetrina per tutte le società, dove pubblicare e far conoscere i propri comunicati stampa, cs, appunto.

La squadra di Rugby CS è formata da Riccardo Mares, ingegnere informatico esperto in creazioni di siti e applicazioni web, comunicazione online e web marketing (e grande appassionato di rugby) e Alessandro Tellarini, information architect e, soprattutto, pilone della Zhermack Rugby Badia, con un passato con la maglia del Rovigo.
Rugby CS è una nuova realtà del web che intende diventare il punto di riferimento della comunicazione ufficiale del Rugby italiano, dal Super 10 alla Serie A. Il loro obiettivo è ospitare gratuitamente gli uffici stampa di ogni squadra, per offrire loro uno spazio web dove poter pubblicare ogni notizia su squadra e società in totale autonomia. Rugby CS, ottimizzato per i motori di ricerca, vuole diventare vetrina online di altissima visibilità, fonte informativa per tutta la stampa offline e online e per tutti gli appassionati in cerca di news sempre aggiornate.
Insomma, in un mondo dove le notizie ovali fanno fatica a emergere, dove anche gli addetti ai lavori non riescono ad avere un flusso costante e lineare di informazioni, un progetto come Rugby CS non può che essere un bel segnale che, personalmente, spero crescerà e diverrà veramente un punto di riferimento per tutti noi, appassionati e addetti ai lavori.