Basket NBA: la notte di Allen Iverson, ritirata la maglia dai Sixers VIDEO

I Philadelphia 76ers hanno ritirato la maglia numero 3 di Allen Iverson, in una serata dalle grandissime emozioni. Il video della cerimonia.

L’ultimo atto della carriera di uno degli idoli dell’NBA del nuovo millennio: i Philadelphia 76ers hanno ritirato la maglia numero 3 di Allen Iverson. Nessun altro giocatore nella squadra del Mississippi indosserà mai più quel numero, che resterà per sempre di ‘The Answer’, dopo una notte indimenticabile per lui per i suoi tifosi. Oltre 20.000 spettatori hanno affollato il Wells Fargo Center per l’ultima standing ovation al loro ‘figlio prediletto’ e Iverson è salito sul palco a centrocampo: “Vi amo – ha detto, con la voce rotta dall’emozione – Siete i migliori tifosi del mondo”.

Doctor J, Charles Barkley, Moses Malone, Mo Cheeks, Bobby Jones: dite seriamente? – ha proseguito – Il mio nome vicino a quello di questi giocatori… è un sogno che diventa realtà”. Lacrime trattenute a fatica (o forse coperte dagli occhiali), poi il banner con il numero 3 si è issato sul ‘cielo’ del palazzo ed è esploso nuovamente l’entusiasmo di un pubblico che l’ha sempre venerato. Il suo annuncio del ritiro è di qualche mese fa, anche se in realtà non calca più un parquet dal 2011, quando terminò la sua avventura al Besiktas in Turchia.

Il suo crossover e l’eccellente tiro in sospensione l’hanno reso uno dei giocatori più immarcabili di sempre e le cifre non mentono: 26.7 punti e 6.2 assist di media nei 13 anni di carriera, numeri anche più alti nelle 71 partite di playoff disputati (29.7 punti e 6 assist). La sua stagione indimenticabile è quella del 2001, quando trascinò, quasi da solo, i suoi Philadelphia 76ers alla finale NBA, poi persa contro i Los Angeles Lakers, e conquistò il titolo di MVP. Undici volte All Star, quattro volte miglior realizzatore, dal 2015 potrà entrare nella Hall of Fame. Per sempre tra gli immortali.

Ultime notizie su NBA

Tutto su NBA →