Atp Acapulco 2014: vince Dimitrov, sconfitto Anderson in finale

Dimitrov vince l’Atp di Acapulco. In finale, sconfitto Anderson in tre set

Grigor Dimitrov completa l’opera e si aggiudica l’Atp 500 di Acapulco. Vittoria in tre set 7-6(1) 3-6 7-6(5), contro Kevin Anderson che incassa la seconda sconfitta consecutiva in finale dopo quella di domenica scorsa a Delray Beach contro Cilic. Il sudafricano si congeda da Acapulco non senza rimpianti. Nel primo set non ha sfruttato tre ghiotte palle break sul 4-4; 0-40 per annullare un set point nel game successivo. Al tie break, Dimitrov si conferma una garanzia e vince 7-1. Secondo set appannaggio di Anderson che capitalizza il 3-0 iniziale. Nel terzo, il sudafricano si porta nuovamente in vantaggio con break sull’1-1. Seguono quattro game interlocutori. Dimitrov non si arrende e si riporta in parità, 4-4. Si arriva senza sussulti al tie break finale, equilibrato fino al 5-5, quando Grigor piazza il punto in risposta che gli consente di incamerare il suo secondo titolo Atp dopo quello vinto, lo scorso ottobre, a Stoccolma contro Ferrer.

Atp Acapulco 2014: le semifinali

Grigor Dimitrov batte Andy Murray in tre set (4-6 7-6(5) 7-6(3) e conquista finale dell’Atp 500 di Acapulco, la terza in carriera.

Bella vittoria del bulgaro. Ancora un ko per il campione di Wimbledon che, dal rientro dall’operazione alla schiena, finora ha rimediato quattro sconfitte (a Doha con Mayer; Australian Open con Federer; Rotterdam con Cilic) prima dell’atto finale dei tornei cui ha partecipato. Murray, apparso ancora insofferente al caldo della località messicana, non ha mostrato, come nei turni precedenti, quella costanza necessaria per avere la meglio di un avversario più quotato di Andujar, Sousa e Simon. Bravo invece Dimitrov a spuntarla nei momenti decisivi come nel tie break del secondo set e nelle fasi finali del terzo parziale nel quale avanti di un break, ha subito la rimonta dello scozzese, al momento di servire per il match, sul 5-4. Grigor ha rimediato all’occasione persa nel tie break seguente, con quattro punti consecutivi dal 2-1, viatico al 7-2 finale.

Per il bulgaro è il primo successo contro Murray in quattro precedenti. Per Andy sfuma il traguardo delle 300 vittorie sul veloce. Per raggiungerlo dovrà attendere Indian Wells, primo Masters dell’anno nel quale non ci sarà Ferrer, a causa di uno stiramento all’adduttore accusato ieri, nei quarti, contro Anderson.

Dimitrov affronterà in finale, stanotte alle 4, Kevin Anderson. Alla stregua del rivale odierno, anche il tennista sudafricano è in un buon momento di forma. Domenica ha perso una combattuta finale con Cilic a Delray Beach. Ieri ha sconfitto in tre set (6-2 5-7 6-4) uno dei tennisti più caldi del momento, Aleksandr Dolgopolov. Per Anderson è l’ottava finale Atp in carriera. Finora il bilancio è di 5 vittorie e due sconfitte.

Ultime notizie su ATP Tour

Tutto su ATP Tour →