Heineken Cup – Il fortino Viadana resiste 50 minuti, poi è Clermont

Dura cinquanta minuti la resistenza di Viadana a Clermont. I lombardi impostano un match intelligente e per più di metà partita restano attaccati ai francesi, grazie ai piedi di Hola e Law. Clermont però sembra avere sempre una marcia in più (la prima meta arriva dopo un giro d’orologio) e tra il 57′ e il

Dura cinquanta minuti la resistenza di Viadana a Clermont. I lombardi impostano un match intelligente e per più di metà partita restano attaccati ai francesi, grazie ai piedi di Hola e Law. Clermont però sembra avere sempre una marcia in più (la prima meta arriva dopo un giro d'orologio) e tra il 57' e il 59' marca le due realizzazioni che chiudono definitivamente il match. Viadana, però, pur battuta severamente esce dal campo a testa alta, dimostrando di poter giocare con chiunque. Sicuramente un passo avanti dopo un avvio stagionale non ottimale.

Seguono aggiornamenti.

Inizia con una sconfitta l’avventura in Heineken Cup della Montepaschi Viadana contro i vice campioni di Francia del Clermont Auvergne rispettando il pronostico della vigilia, ma i 36 subiti da Viadana sembrano essere troppo penalizzanti, visto l’andamento dell’incontro.
L’Mps ha infatti disputato un match fatto di grande combattività, di rigore tattico in difesa e nei punti di incontro, portando a casa tutte le rimesse laterali e le mischie ordinate.
A non funzionare è stata la gestione dell’ovale in attacco da parte dell’apertura Hola, apparso poco convincente sia nella distribuzione del pallone, sia nei momenti in cui era necessario togliere la pressione avversaria sui tre quarti di Viadana in fase di attacco.
Per il resto la differenza l’hanno fatta le grandi individualità della squadra francese, zeppa di internazionali dalle altissime qualità.
Il gioco al largo impostato dai transalpini ha trovato una buona resistenza nella difesa di Viadana che, per contro, tutte le volte che si è presentata in attacco ha costretto i padroni di casa al fallo e qui si è trovato pronto un Garry Law preciso al piede così come Hola nella seconda frazione di gioco.
L’avvio del match è stato da brividi per Viadana che dopo un solo minuto deve capitolare per un calcio intercettato a Hola dal tre quarti Baikeinuku che va a schiacciare in mezzo ai pali per la trasformazione di Parra.
Viadana reagisce subito col piede di Hola, ma Parra poco dopo centra i pali su punizione e poi l’apertura Russell confezione una seconda meta che scava il primo solco nel punteggio.
La seconda parte del primo tempo vede Viadana estremamente tonico, giocare con grande determinazione su tutti i palloni e così prima dello scadere arrivano due piazzati di Law che limitano i danni e creano qualche preoccupazione ai transalpini.
In avvio di ripresa lo stesso Law con un piazzato da cinquanta metri accorcia ulteriormente le distanze sempre al piede portandosi a distanza di bonus.
L’ illusione dura poco perche Clermont Auvergne alza  il ritmo a piazza un micidiale uno due con le marcature di Debaty e Privat.
I gialloneri hanno il merito di non demordere dimostrando carattere da vendere e vanno a conquistarsi altre due punizioni che Hola realizza riportando sotto Viadana.
Nei dieci minuti finali però Viadana paga una inferiorità numerica per giallo ad Harvey (placcaggio alto) e puntualmente Russel castiga gli uomini di Bernini con la quinta meta, una punizione sicuramente eccessiva per un Viadana comunque chiamato a confermare la buona attitudine mostrata nel prossimo turno di Coppa allo “Zaffanella” con i Leicester Tigers.
Sono più che soddisfatto – attacca Franco Bernini a fine gara – i ragazzi hanno dato una prestazione di carattere e combattività che il risultato non fotografa in modo obbiettivo. Viadana ha giocato ha buon livello anche grazie alla qualità di questa competizione dove gli avversari, di grande livello ti lasciano giocare ed il direttore di gara è competente e comprensivo del gioco del rugby. Unico rammarico non aver segnato una meta che meritavamo e non aver portato a casa il punto di bonus, i ragazzi se lo meritavano al 100%”.

CLERMONT – VIADANA 36-18
Clermont:
15 Aurélien Rougerie, 14 Gavin Williams, 13 Gonzalo Canale, 12 Seremaïa Bai, 11 Julien Malzieu, 10 Brent Russell, 9 Morgan Parra, 8 Elvis Vermeulen, 7 Alexandre Audebert, 6 Julien Bonnaire, 5 Thibaut Privat, 4 Christophe Samson, 3 Davit Zirakashvili, 2 Mario Ledesma, 1 Lionel Faure.
In panchina: 16 Willie Wepener, 17 Thomas Domingo, 18 Vincent Debaty, 19 Julien Bardy, 20 Alexandre Lapandry, 21 Ludovic Radoslavjevic, 22 Brock James, 23 Napolini Vonowale Nalaga.
Viadana:
15 Garry Law, 14 Samuele Pace, 13 Matthew Harvey, 12 Sam Cox, 11 Matteo Pratichetti, 10 Pierre Hola, 9 Mickey Wilson, 8 Gavin Quinnell, 7 Aldo Birchall, 6 Andrea Benatti, 5 Quintin Geldenhuys, 4 Sean Hohneck, 3 Ignacio Elosu, 2 Roberto Santamaria, 1 Miguel Alonso.
In panchina: 16 Julio Garcia, 17 Luigi Milani, 18 Luca Redolfini, 19 Josh Furno, 20 Josh Sole, 21 Pablo Canavosio, 22 Nicola Sintich, 23 Michele Sepe.
Marcatori: 1' m. Baikeinuku tr. Parra, 5' c.p. Hola, 12' c.p. Parra, 17' m. Russell tr. Parra, 25' c.p. Law, 33' c.p. Law, 50' c.p. Law, 57' m. Debaty, 59' m. Privat, 62' c.p. Hola, 66' c.p. Hola, 73' m. Russell tr. James

I Video di Blogo