Rapina con omicidio a Siracusa: ferita anche la moglie della vittima

Ha bussato a casa del 75enne Giuseppe Amenta e, con la scusa di un guasto all’auto e la conseguente necessità di effettuare una telefonata, ha convinto il pensionato a farlo entrare. Una volta nell’abitazione ha minacciato i due coniugi con un coltello, intimando loro di consegnargli tutto il denaro.E’ accaduto in via Sant’Elia, a Cassibile,

Ha bussato a casa del 75enne Giuseppe Amenta e, con la scusa di un guasto all’auto e la conseguente necessità di effettuare una telefonata, ha convinto il pensionato a farlo entrare.

Una volta nell’abitazione ha minacciato i due coniugi con un coltello, intimando loro di consegnargli tutto il denaro.

E’ accaduto in via Sant’Elia, a Cassibile, in provincia di Siracusa, e secondo la ricostruzione diffusa dalle autorità, tra il signor Amenta e il rapinatore sarebbe nata una colluttazione finita soltanto quando quest’ultimo ha colpito il pensionato con il coltello.

Nella fuga il rapinatore, non ancora identificato, avrebbe ferito anche la signora Amenta, che è però riuscita a lanciare l’allarme e chiamare i soccorsi. Per l’uomo non c’è stato nulla da fare, è morto dissanguato in poco tempo, mentre la signora è fuori pericolo.

Al momento la signora Amenta è trattenuta all’ospedale “Di Maria” di Avola per alcuni accertamenti, mentre i Carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore della Repubblica, Filippo Focardi, stanno indagando per individuare il responsabile dell’aggressione.

Via | Siracusa News

I Video di Blogo