Milano, arrestato il 20enne evaso dal carcere di Roma

Salhi Gambale stava scontando una condanna definitiva per reati legati allo spaccio di droga. Il fine pena era previsto per il 2018.

E’ finita ieri a Milano la fuga del 19enne evaso domenica scorsa dall’ospedale Sandro Pertini di Roma, dove era stato trasferito per accertamenti dal carcere di Rebibbia dopo aver accusato un dolore alla spalla.

Salhi Gambale, originario della Tunisia, stava scontando una condanna definitiva per reati legati allo spaccio di droga – fine pena nel 2018 – nel carcere di Viterbo, ma due giorni prima della sua fuga era stato trasferito nel carcere romano di Rebibbia dopo che aveva aggredito un agente. Domenica ha accusato un forte dolore alla spalla ed è stato portato per una visita all’ospedale Sandro Pertini.

Durante il trasporto è riuscito a strattonare gli agenti che lo stavano scortando e a fuggire. Le ricerche si erano inizialmente concentrate nel Lazio, tra le province di Latina e Frosinone, ma il giovane aveva già raggiunto Milano dove ieri, ne dà notizia il segretario dell’Osapp, Leo Beneduci, è stato arrestato e condotto in carcere.