Pisa, guardia giurata tenta di rubare l’incasso della sala Bingo di Novacchio: 46enne ucciso da un collega

A tentare di rubare l’incasso della sala bingo di Navacchio sarebbe stata una guardia giurata in congedo per motivi di famiglia. Il collega, di fronte al tentativo di rapina, ha aperto il fuoco e ucciso l’aspirante bandito.

Un tentativo di rapina è finito in tragedia questa notte a Navacchio, in provincia di Pisa, dove un rapinatore di 46 anni, identificato come Davide G., guardia giurata in congedo dal lavoro per motivi di famiglia, è rimasto ucciso in un conflitto a fuoco dopo aver tentato di rubare l’incasso che un suo collega aveva appena ritirato dal Palabingo di via del Nugolaio.

E’ accaduto intorno alle 4.30 del mattino. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’aspirante rapinatore avrebbe atteso l’arrivo del collega incaricato di recuperare l’incasso – Simone Paolini, una guardia giurata impiegata presso lo stesso istituto di vigilanza – e col volto coperto da un casco avrebbe provato a sottrarre l’incasso. La guardia giurata ha reagito al tentativo di rapina e ha sparato.

A quel punto, nonostante la grave ferita, l’uomo è riuscito a salire in auto e a tentare la fuga, ma ha percorso pochi metri prima di spirare. E’ stato solo in quel momento che la guardia giurata si è resa conto che a tentare il colpo era stato un suo collega.

A nulla sono valsi i repentini soccorsi. L’uomo è stato dichiarato morto sul posto. L’esatta ricostruzione degli eventi è ancora al vaglio dei carabinieri e del magistrato di turno accorso sul posto.

I Video di Blogo

Gli ultimi minuti di vita di George Floyd