Super 10 – Il derby va di moda il mercoledì sera

Uno rappresenta la rivalità più accesa, tipica di una stracittadina. E’ il derby ducale, quello tra Rugby Parma e Gran Parma, quello tra i fu Duchi e i saranno Aironi e che, forse, è il derby degli Aironi. L’altro rappresenta la storia, la tradizione, tipica di una sfida tra venete. E’ il match clou tra

Uno rappresenta la rivalità più accesa, tipica di una stracittadina. E' il derby ducale, quello tra Rugby Parma e Gran Parma, quello tra i fu Duchi e i saranno Aironi e che, forse, è il derby degli Aironi. L'altro rappresenta la storia, la tradizione, tipica di una sfida tra venete. E' il match clou tra Treviso e Rovigo, è la sfida che vale il primo posto in classifica, che per Treviso significa rivincita e per Rovigo confermare l'imbattibilità. Poi c'è quello che vuol passare in sordina, ma che porta con sé scudetti e sapore di fango. E' il derby veneto tra Padova e Venezia, una sfida per capire chi sta veramente facendo sul serio. Sono queste le tre sfide che caratterizzano il mercoledì sera ovale italiano. Con l'incontro di Parma in diretta su RaiSportPiù questa sera alle 20.30.

Foto Nava – Rugby Parma 

Derby numero centoventuno, domani allo Stadio Monigo di Treviso, tra la Benetton di Franco Smith e la Femi-CZ Rovigo di Umberto Casellato. Alle ore 20.30 i Campioni d’Italia e i Bersaglieri rossoblù si affrontano nella quarta giornata del Super 10: in palio la possibile leadership di un massimo campionato che, nelle sue prime fasi, è caratterizzato da incertezza e equilibrio.
La Benetton è reduce dalla sconfitta di Parma, dove i biancoverdi sono stati superati nel finale dai detentori della Coppa Italia, mentre la Femi-CZ Rovigo affronta la seconda trasferta consecutiva dopo essere passata di misura in casa della Futura Park Rugby Roma subendo, nel finale, il ritorno della formazione capitolina. Un derby che si preannuncia caldissimo, caratterizzata dalla sfida in seconda linea tra i due capitani Antonio Pavanello e Tommaso Reato, con lo skipper biancoverde nei panni ormai consueti dell’ex: “Rovigo è un’ottima formazione – ha detto Pavanello – Li ho visti anche di recente contro Parma e hanno dimostrato di avere delle buone individualità. Poi bisogna considerare che hanno forse perso qualche punto per strada già in queste prime giornate, altrimenti potevano essere davanti a noi”.
A Pavanello replica il DS rossoblù Scanavacca: “Treviso è la squadra più forte del campionato, la sconfitta che hanno subito a Parma non cambia questa realtà. Noi andremo a Monigo per fare la nostra partita, sapendo che ci aspettano ottanta minuti durissimi ma che non ci vedono battuti in partenza. Vogliamo continuare a lavorare sul nostro rugby e speriamo di lasciare Treviso, domani sera, con la consapevolezza di essere una squadra che può puntare in alto in questo Super 10”.

Alla stessa ora, in diretta su RaiSportPiù e in streaming sul portale raisport.rai.it va in onda la stracittadina numero diciannove a Parma: il Plusvalore Gran ospita i cugini della Rugby Parma, secondi dietro la coppia di testa ma che con una vittoria (sarebbe la tredicesima nel derby per i gialloblù) e un pareggio tra Treviso e Rovigo potrebbe riportarsi al comando del campionato.
Il tecnico del Plusvalore, Mey, deve ancora valutare attentamente la condizione fisica del proprio gruppo ed ha convocato venticinque giocatori, riservandosi di annunciare solo domani il XV titolare, mentre Sgorlon e Mazzariol dovrebbero puntare su una formazione simile a quella che ha battuto Treviso.
Molte le manifestazioni di contorno per trasformare il derby ducale in una serata festa. In particolare sfileranno sul campo le giovanili di entrambi i club, il Plusvalore Gran scenderà in campo con una speciale maglietta commemorativa che verrà successivamente messa all’asta. Il ricavato verrà donato come ogni anno all’Ospedale dei Bambini.
“Il derby è sempre una sfida a sé, è una gara molto dura e molto sentita dalle squadre, su cui è davvero difficile fare pronostici. In genere la squadra che di solito parte favorita sulla carta è quella che dal derby non ha poi benefici. Sono comunque convinto che domani sarà una bella partita, in cui tutte e due le formazioni daranno il massimo per cercare di portare a casa il risultato” ha detto il direttore sportivo della Rugby Parma, Roberto Manghi, lanciando la sfida ai cugini.

Chiude la lista dei derby in programma domani la sfida tra il Petrarca Padova e il Casinò di Venezia, che si gioca alle 19.00 al “Memo Geremia”, casa dei tuttineri di Pasquale Presutti. Una sfida nella sfida per Marzio Innocenti, da questa stagione sulla panchina dei lagunari ma storica bandiera del Petrarca Anni ’80, con quattro scudetti al proprio attivo da giocatore: con la convincente vittoria interna sul Gran, sabato scorso, Venezia è salita in quinta posizione mettendo nel mirino proprio Petrarca, quarto dopo i quarantasei punti inflitti a L’Aquila. “Una gara difficile”, spiega il tecnico padovano Pasquale Presutti, “contro una squadra motivata, che ha obiettivi simili ai nostri, ovvero salvarsi al più presto. Non mancano le insidie, ma il nostro morale è buono”.

Con due sconfitte esterne in questa stagione ma una solida tradizione vincente tra le mura di casa, l’MPS Viadana di Franco Bernini riceve domani (ore 19.00) la Futura Park Rugby Roma: per i gialloneri padroni di casa, dopo gli stop di L’Aquila e Prato è vietato sbagliare anche sul prato dello Zaffanella per non vedere aumentare eccessivamente il distacco dalle prime quattro posizioni, ma Roma, dopo aver impensierito Rovigo con un secondo tempo tutto cuore, vuole proseguire sulla strada fatta intravedere a sprazzi sabato al Tre Fontane. “Abbiamo smaltito bene la partita di sabato scorso dove i ragazzi hanno disputato un gran secondo tempo -commenta l’allenatore bianconero Pratichetti- sappiamo tutti molto bene che la gara di domani sarà dura perché ci troveremo di fronte ad un avversario come il Viadana che è apparso un po’ in difficoltà nelle ultime apparizioni. Noi andremo in campo giocando la nostra partita come sempre, cercando di portare a casa il risultato pieno. Le scelte di domani non sono un vero e proprio turnover, credo sia normale visti gli impegni ravvicinati dare un po’ di respiro a chi ha sempre giocato e, vista la rosa che ho a disposizione, è giusto concedere delle possibilità a chi ha giocato meno ma si allena sempre con la stessa intensità –conclude Pratichetti- ed è proprio da quest’ultimi che domani mi aspetto quel qualcosa in più”.

Dopo due turni fuori casa, coincisi con altrettante sconfitte, L’Aquila Rugby torna al “Fattori” affrontando Consiag I Cavalieri Prato nella riproposizione della Finale di Serie A della passata stagione. Per i neroverdi del DT Massimo Mascioletti l’imperativo è ripetere la prova d’esordio contro l’MPS Viadana, forti come sempre del caldo pubblico del capoluogo abruzzese: “In questi pochi giorni di preparazione abbiamo fatto il punto della situazione sul nostro gioco e, in maniera molto serena, abbiamo fissato insieme alcuni concetti fondamentali. Lo staff tecnico ha chiesto alla squadra maggiore attenzione, soprattutto in alcuni momenti della partita e più intelligenza nel valutare le situazioni di gioco” ha commentato il tecnico abruzzese De Marco.
Dall'altra parte, invece, al Fattori Giovanchelli e compagni cercheranno di dare continuita’ al proprio gioco e ai propri risultati. Per farlo De Rossi e Gaetaniello sono intenzionati a confermare quasi in blocco la formazione scesa in campo contro il Viadana.

Viadana, 30.09.09 – ore 19.00
MPS Viadana vs Futura Park Rugby Roma
MPS Viadana: Clare; Robertson, Pratichetti M., Cox, Sepe M.; Woodrow, Brancoli; Sole, Birchall, Benatti; Geldenhuys, Del Fava; Redolfini, Santamaria, Alonso
a disposizione: Ferraro, Hohneck, Persico A., Wilson, Law, Pace, Carugi
Futura Park Rugby Roma (probabile formazione): Gauthier; Rotella, Raineri (cap), Manozzi, Valcastelli; Skeen, Toniolatti; Gagiano, Persico L., Giusti; Pegoretti, Boscolo; Vigne-Donati, Martino, Paoletti
a disposizione: Patrizi, Gentili, Rawson, German, Damiani, Casasanta, Buso, Corona
arb. Roscini (Milano)

L’Aquila, 30.09.09 – ore 19.00
L’Aquila Rugby vs Consiag I Cavalieri Prato
L’Aquila Rugby (probabile formazione): Manawatu; Nitoglia L., Pallotta, Myring, Di Massimo; Fraser, Roccuzzo; Castany, Zaffiri (cap), Angeloni; Vaggi, Purdy; Bustos, Cerqua, Pietrosanti
a disposizione: Barbieri M., Gatti, Lombardi, Cialone, Leonardi, Menè, Rosa, Rebecchini.
Consiag I Cavalieri Prato (probabile formazione): Wakarua; Mafi, Von Grumbkov, Galante, Stanojevic; Burton, Gori; Purll, Cristiano, Petillo; Biagi, Treloar; Borsi, Giovanchelli, Poloni
a disposizione: Mattei, Marino, Giacci, De Rossi, Villagra, Tempestini, Chiesa, Narvaez
arb. Pennè (Milano)

Padova, 30.09.09 – ore 19.00
Petrarca Padova vs Casinò di Venezia
Petrarca Padova: Acuna; Spragg, Bertetti, Chillon Ale., Ricciardi; Mercier (cap), Leonardi N.; Padrò, Ansell/Galatro, Bezzati; Cavalieri, Fletcher; Chistolini, Gatto, Repetto/Gastaldi
a disposizione: Sindoni, Caporello, Marchetto, Filippini, Derbyshire, Billot, Ambrosio, Faggiotto.
Casinò di Venezia: Pilat; Perziano, Pozzebon, L. Innocenti, Stodart; Duca, Prati; Wium, Paschini, Palmer; Montauriol, Ursache; McGovern, Cafaro, Levaggi
a disposizione: Ceglie, Pipitone, Previati, Cazzola, Ciochina, Daupi, Dallan, V. Candiago.
arb. Traversi (Rovigo)

Treviso, 30.09.09 – ore 20.30
Benetton Treviso vs Femi-CZ Rovigo
Benetton Treviso (probabile formazione): Williams; Mulieri, Waters, Sgarbi, Bortolussi; Goosen, Semenzato; Kingi, Zanni, Orlando; Pavanello A., Vermaak; Di Santo, Ghiraldini, Rouyet
altri convocati: Barbieri, Botes, Ceccato, Filippucci, Galon, Pavanello E., Rizzo, Vidal Vilk, McLean
Femi-CZ Rovigo (probabile formazione): Basson; Calanchini, Pedrazzi, Sartoretto, Bacchetti; Bustos, Travagli; Immelmann, Van der Merwe, Anouer; Tumiati, Reato (cap); De Marchi An., Damiano, Ravalle
a disposizione: Buquette, Mahoney, Badocchi, Barion, Legora, Pratichetti A./Pellegrini, Bocchino, Dolcetto
arb. Marrama (Padova)

Parma, 30.09.09 – ore 20.30
Plusvalore Gran Parma vs Rugby Parma
Plusvalore Gran Parma (convocati): Vaccari, Castagnoli, Venditti, McCann, Onori, Heymans, Orsi, Gerber, De Marigny, Tebaldi, Cigarini, Dunbar, Cattina, Barbieri, Foschi, Pulli, Vella, Fratalocchi, Contini, Artal, Goegan, Manici, Buzaj, Fazzari, Evans
Rugby Parma (probabile formazione): Thrower; Quartaroli, Pavan R., Iannone, Robuschi; Irving, Ireland; Vosawai (cap), Mannato, Minto; Vallejos, Mandelli; Coletti, Tejeda, Fontana
a disposizione: Romano, Giazzon, Pompa, Lewaravu, Soffredini, Bricoli, Patelli, Fiorani, Mariani, Mazzariol
arb. Damasco (Napoli)

Classifica: Benetton Treviso e Femi-CZ Rovigo punti 11; Rugby Parma punti 10; Petrarca Padova punti 9; Casinò di Venezia punti 7; MPS Viadana punti 6; Plusvalore Gran Parma e Futura Park Rugby Roma punti 5; L’Aquila Rugby punti 4; Consiag I Cavalieri Prato* punti 1
*4 punti di penalizzazione