I genitori di Rhys Jones:”Non perdoneremo mai “

Qualche giorno fa vi avevamo raccontato di Janette Mercer, hooker a scopo pagamento di spese processuali. Janette era la madre di Sean Mercer, un ragazzo di diciotto anni che aveva sparato ad uno di undici, Rhys Jones, uccidendolo. Un caso che nelle ultime settimane, con la condanna a ventidue anni di Sean Mercer, ha scatenato


Qualche giorno fa vi avevamo raccontato di Janette Mercer, hooker a scopo pagamento di spese processuali. Janette era la madre di Sean Mercer, un ragazzo di diciotto anni che aveva sparato ad uno di undici, Rhys Jones, uccidendolo. Un caso che nelle ultime settimane, con la condanna a ventidue anni di Sean Mercer, ha scatenato i tabloid inglesi a caccia dello scoop più disumano – e anche il News of The World non si è certo risparmiato.

Sulle sue pagine leggo infatti una interminabile confessione dei genitori di Rhys James, che in estrema sintesi, sostengono che non potranno mai perdonare Sean Mercer. E vorrei ben vedere. Qui sotto una traduzione di quanto dichiarato

“Mercer non è nient’altro che uno schifoso assassino a sangue freddo, non ha mostrato il minimo rimorso. Ho capito di odiarlo, e non lo potrò mai perdonare per aver distrutto la mia famiglia, lo odierò per sempre. Tutti quelli della sua gang che l’hanno protetto mi fanno solo pena”

Via | News of the World

La famiglia Jones:
La famiglia Jones:
La famiglia Jones:
La famiglia Jones:
La famiglia Jones:
La famiglia Jones:
La famiglia Jones: