Primarie Pd: dove si vota

Come trovare il seggio giusto per votare domenica 8 dicembre

di guido

Si avvicina il grande giorno delle Primarie Pd, e la macchina organizzativa del partito sta ultimando la preparazione dei seggi, distribuiti su tutto il territorio nazionale e non solo. Se il “quando” e il “come” votare sono abbastanza facili da individuare, “dove” votare può creare qualche problema agli elettori. Per evitare brogli e voti “multipli”, così come per garantire il voto anche a chi non è iscritto alle liste elettorali (come i sedicenni o gli immigrati), la localizzazione dei seggi è piuttosto rigida e in alcuni casi prevede una registrazione prima di recarsi a votare, quindi meglio cominciare subito a organizzarsi.

In generale si voterà nelle sedi del Pd, che rimarranno aperte per tutta la giornata di domenica, e nei gazebo allestiti in tutta Italia, più altri seggi localizzati in altre strutture. In linea di massima, per sapere dove votare occorre andare sulla pagina Trova seggi del sito delle Primarie. Qui l’elettore potrà conoscere il seggio di riferimento inserendo Regione, Provincia, Comune di appartenenza e numero di sezione elettorale (si trova sulla tessera elettorale).

Quindi, se l’8 dicembre ci si trova nel proprio luogo di residenza, le cose sono sostanzialmente semplici. Più complicate se invece ci si trova fuori sede, oppure se non si è proprio inseriti nelle liste elettorali, come nel caso degli immigrati e dei ragazzi tra i 16 e i 18 anni, che pure hanno diritto di voto alle primarie, e ancora per gli italiani all’estero.

In questo caso è obbligatoria la registrazione on-line all’albo degli elettori prima di recarsi al seggio. In fase di registrazione, oltre a sottoscrivere l’Appello, bisognerà inserire i propri dati anagrafici e la propria residenza, specificando poi in quale comune si vuole andare a votare l’8 dicembre. A questo punto sarà il sistema che fornirà all’elettore l’indirizzo del seggio a cui recarsi.

Ricordiamo che per tutti il contributo per votare alle primarie è di 2 euro, ma gli iscritti Pd in regola con la quota di associazione sono esentati dal pagamento.

I Video di Blogo