Running – La tecnologia Asics

Asics è un azienda giapponese straconosciuta, che ormai ha maturato 50 anni di esperienza nella produzione e vendita di scarpe sportive e da running di cui offre un’ampia scelta con oltre 20 modelli; trattando anche abbigliamento e accessori sportivi, è divenuta la quinta azienda al mondo in questo settore, in cui la ricerca primaria e

Asics è un azienda giapponese straconosciuta, che ormai ha maturato 50 anni di esperienza nella produzione e vendita di scarpe sportive e da running di cui offre un’ampia scelta con oltre 20 modelli; trattando anche abbigliamento e accessori sportivi, è divenuta la quinta azienda al mondo in questo settore, in cui la ricerca primaria e applicata è di importanza strategica.

Alcune delle classiche categorie, in cui si trovano catalogate le scarpe sul Scarpe&Sport, le ritroviamo sul sito dell’ASICS sotto altro nome.
La categorie ASICS sono cushioning, structured cushioning, massimo supporto (per pronatori), lyte, trail e infine track&field e corrispondono rispettivamente alle categorie classiche intermedie (A2), massimo ammortizzamento (A3), stabili per pronatori (A4), superleggere (A1), trail-running (A5) e chiodate (A8).

Fra le tecnologie che il settore R&S ASICS di Kobe ha tirato fuori dal cappello in questi anni ci sono le seguenti:


Tecnologia GEL

Il GEL ASICS è un tipo speciale di silicone usato nella costruzione dell’intersuola, nella zona posteriore posteriore e in altre zone strategiche dell’intersuola, per conferire un miglior comfort nell’impatto con il suolo.

SOLyte
Si tratta di un materiale estremamente leggero che fornisce un migliore movimento del piede, un maggior dinamismo e una maggiore resistenza alla compressione, usato soprattutto nei modelli in cui il peso conta.

Bordi Space Trusstic
La stabilità è rinforzata da una suola più larga e dei bordi più aggressivi che dovrebbero migliorare la spinta; lo spazio vuoto nell’intersuola fra avanpiede e zona posteriore migliora la deformazione dell’intersuola stessa.
Anche il battistrada è costruito in quattro parti separate, proprio per migliorare la flessibilità della suola.

Un sistema di Allacciatura asimmetrica segue la forma del piede in modo naturale; anche il tacco è smussato in modo asimmetrico, per offrire uno spostamento graduale durante la rullata, in cui il peso si sposta dal punto di impatto fino alla spinta data dall’avampiede.

Biomorphic Fit system
E’ una zona di flessione sulla parte esterna anteriore di flessione della tomaia che le permette di muoversi a stretto contatto con il piede senza causare troppa frizione e rispettando la morfologia del piede in un punto in cui il carico è più importante.

Queste sono solo alcune delle tecnologie che ASICS ha inserito nelle sue scarpe; per una panoramica completa potete consultare il glossario sul sito.
Personalmente non ho mai provato scarpe ASICS, forse condizionato dal pregiudizio tutto mio che questo sia uno di quei brand in cui ci sia più marketing che qualità, ma potrei sbagliarmi.