Tri Nations – Aspettando Australia-Sud Africa

Sesto appuntamento con il Tri Nations 2009 a Perth, dove i padroni di casa dell’Australia ospitano i campioni del mondo del Sud Africa. Tagliati ormai fuori dalla lotta per il titolo i Wallabies, gli uomini di Robbie Deans scenderanno in campo per la gloria, per dare morale e credibilità al progetto del coach neozelandese e

Sesto appuntamento con il Tri Nations 2009 a Perth, dove i padroni di casa dell'Australia ospitano i campioni del mondo del Sud Africa. Tagliati ormai fuori dalla lotta per il titolo i Wallabies, gli uomini di Robbie Deans scenderanno in campo per la gloria, per dare morale e credibilità al progetto del coach neozelandese e per giocare un brutto scherzo al Sud Africa. Per farlo Deans ha effettuato quattro cambi rispetto al XV sceso in campo una settimana fa con la Nuova Zelanda. Ma anche Peter de Villiers non è da meno e riserva qualche sorpresa per sabato. Appuntamento alle ore 12, con diretta tv su Sky Sport e live blogging su Rugby 1823.

Causa infortuni l'Australia arriva rivoluzionata a Perth. Mancano all'appello, infatti, due pedine importanti come Berrick Barnes e Nathan Sharpe tra i Wallabies e le loro maglie verranno vestite da Ryan Cross al centro e da Mark Chisholm in seconda linea. Titolare anche Ben Alexander, con il numero 3, e Al Baxter che finisce in panchina. Dove trova Drew Mitchell cui Deans ha preferito Peter Hynes, più convincente nelle ultime uscite. Ancora al centro Ashley-Cooper, mentre il diciottenne O'Connor ha una nuova chance a estremo.
E' proprio l'estremo la sorpresa in casa Springboks. Bocciato e in panchina il talento François Steyn, viene dirottato a numero 15 il mediano di mischia e apertura Ruan Pieenar. Terzo ruolo per lui, a dimostrazione che de Villiers preferisce schierarlo ovunque pur di averlo in campo. Trova un posto in panchina dopo la squalifica, invece, Schalk Burger, al posto dell'infortunato Roussow, mentre mantiene una maglia da titolare il sempre convincente Heinrich Brüssow.
Favoriti d'obbligo, ovviamente, i sudafricani che possono virtualmente chiudere dopodomani il discorso Tri Nations 2009. Ma attenti all'Australia, sempre sconfitta nel torneo, ma sempre in grado di dare fastidio alle avversarie e che può recriminare più per le occasioni sprecate che sulla netta superiorità di Springboks e All Blacks.

AUSTRALIA – SUD AFRICA
Sabato 29 agosto, ore 12.00 – Subiaco Oval, Perth
Australia:15 James O'Connor, 14 Lachie Turner, 13 Ryan Cross, 12 Adam Ashley Cooper, 11 Peter Hynes, 10 Matt Giteau, 9 Luke Burgess, 8 Richard Brown, 7 George Smith (c), 6 Rocky Elsom, 5 Mark Chisholm, 4 James Horwill, 3 Ben Alexander, 2 Stephen Moore, 1 Benn Robinson.
In panchina: 16 Tatafu Polota Nau, 17 Al Baxter, 18 Dean Mumm, 19 David Pocock, 20 Will Genia, 21 Quade Cooper, 22 Drew Mitchell.
Sud Africa:
15 Ruan Pienaar, 14 JP Pietersen, 13 Jaque Fourie, 12 Jean de Villiers, 11 Bryan Habana, 10 Morné Steyn, 9 Fourie du Preez, 8 Pierre Spies, 7 Juan Smith, 6 Heinrich Brüssow, 5 Victor Matfield, 4 Bakkies Botha, 3 John Smit (c), 2 Bismarck du Plessis, 1 Tendai Mtawarira.
In panchina: 16 Chiliboy Ralepelle, 17 Jannie du Plessis, 18 Andries Bekker, 19 Schalk Burger, 20 Ricky Januarie , 21 Adi Jacobs, 22 Frans Steyn.
Arbitri: Bryce Lawrence (Nuova Zelanda); Chris Pollock (Nuova Zelanda), Vinny Munro (Nuova Zelanda)

—————————————————————

facebook-logo.jpg Rugby 1823 su Facebook