Formigoni indagato: i capi di imputazione e la linea difensiva

Di cosa è accusato il governatore della Lombardia e come si difende sui social network

di guido


Da ieri è ufficiale: Roberto Formigoni è iscritto nel registro degli indagati a Milano per corruzione aggravata e non, come si era ipotizzato in un primo momento, per finanziamento illecito. Ma di cosa è accusato di preciso il Governatore della Lombardia? Al centro di tutto c’è sempre il ruolo di Pierangelo Daccò, il mediatore incaricato di gestire i rapporti tra la Fondazione Maugeri e la Regione Lombardia.

Formigoni è accusato di aver percepito “utilità” per una cifra che ammonterebbe a 8,5 milioni di euro, benefit elargiti al governatore in cambio di facilitazioni e rimborsi al gruppo ospedaliero Maugeri tra il 2001 e il 2011. In particolare, sono sotto accusa 15 delibere regionali grazie a cui la Fondazione avrebbe ottenuto oltre 195 milioni di finanziamenti pubblici. Tra i benefit, vacanze gratis ai Caraibi, cene, gite in barca, la messa a disposizione di uno yacht in esclusiva. Tutte cose che, secondo il governatore, non costituiscono reato.


“Tutto qua? Resto al mio posto, i miei comportamenti sono sempre stati rettilinei” ha commentato Formigoni, in una conferenza stampa piuttosto animata.

“Qui la corruzione la ghe minga. Scusate, qua l’atto corruttivo dov’é? Qua la corruzione dov’é? Io non l’ho trovata”

Secondo Formigoni, cene e vacanze non sono un regalo, ma sono state da lui successivamente rimborsate. Ma alla domanda se ha ancora la distinta del rimborso, non ha risposto. Dovrà farlo ai magistrati nell’interrogatorio di sabato, anche se comunque ha già detto “Non costituisce reato ricevere cose in dono”.

E sui social network Formigoni continua a essere molto agguerrito. Lo era prima della notizia dell’avviso di garanzia…

… lo era ieri, poche ore prima dell’avviso di garanzia, scriveva su Facebook (con scarso tempismo) contestando lo scarso risalto dato alle indagini su Vendola:

Ricordate come diedero la notizia – falsa – di Formigoni indagato?

continua a esserlo oggi anche se non risponde alle critiche dei follower

I Video di Blogo.it