Tri Nations – Carter l’ancora di salvezza neozelandese, Mortlock il faro australiano che si allontana

Una vittoria a fatica contro l’Australia, due sconfitte nette con il Sud Africa e, in generale, l’impressione che l’armata neozelandese fatichi a trovare il bandolo della matassa quando scende in campo. Graham Henry deve sicuramente correre ai ripari e per farlo, ecco tornare a disposizione il timoniere della Nuova Zelanda, l’apertura Dan Carter, finalmente ripresosi

Una vittoria a fatica contro l'Australia, due sconfitte nette con il Sud Africa e, in generale, l'impressione che l'armata neozelandese fatichi a trovare il bandolo della matassa quando scende in campo. Graham Henry deve sicuramente correre ai ripari e per farlo, ecco tornare a disposizione il timoniere della Nuova Zelanda, l'apertura Dan Carter, finalmente ripresosi dal brutto infortunio che lo ha tenuto fermo a lungo. E se Carter torna in campo, ne esce Stirling Mortlock. Il centro e capitano australiano si è infortunato sabato scorso e salterà il resto del Tri Nations.

Le qualità e il talento di Carter non si discutono, ma dall'infortunio al tallone d'achille subito in Francia mesi fa l'apertura neozelandese ha disputato solo un paio di incontri nel campionato provinciale. Pochi minuti, quindi, nelle gambe bastano secondo Henry per rischiare il suo pupillo nel più difficile torneo al mondo. Certo, la pausa nel Tri Nations permetterà a Carter di mettere altri 80' nei propri muscoli venerdì, quando Canterbury affronterà Waikato, ma la scelta del coach neozelandese sembra un rischio. Alt, guardo le alternative alla maglia numero 10. Ok, schierare Carter non è un rischio, ma un'assoluta necessità!

Se gli All Blacks ritrovano il sorriso, piangono lacrime amare i Wallabies. Due sconfitte in due match e la tegola dell'infortunio di Mortlock. Il centro e capitano australiano, infatti, si è infortunato al ginocchio nel match di sabato con il Sud Africa e verrà sottoposto ad artoscopia al menisco della gamba sinistra. Per il trentaduenne giocatore si prospettano sei settimane di stop e l'addio al Tri Nations 2009. Al suo posto Robbie Deans ha convocato Kurtley Beale, esordiente trequarti dei Waratahs.

I Video di Blogo