Roberto Formigoni indagato a Milano con l’aggravante di corruzione internazionale

La procura di Milano ha emesso un avviso di garanzia nei confronti del Governatore della Regione Lombardia.

di

Roberto Formigoni ha ricevuto un invito a comparire da parte della Procura di Milano. Il reato contestato è quello di corruzione aggravata, nell’ambito dell’inchiesta sui presunti fondi neri che sarebbero stati costituiti con la Fondazione Maugeri. Invece, l’accusa di finanziamento illecito per le elezioni regionali del 2010 è decaduta.

L’aggravante deriva dalla transnazionalità del reato: si ritiene infatti che ci sia stato un passaggio di fondi in Svizzera.

Sarà interessante, a questo punto, sapere anche che fine farà la querela al Fatto Quotidiano e a Repubblica che il Governatore ha annunciato qualche giorno fa.

La Procura di Milano manda un avviso di garanzia a Roberto Formigoni

Stando a quanto si apprende, il Governatore sarebbe stato corrotto con

«utilità per un valore di circa 8,5 milioni di euro in relazione a 15 delibere regionali con cui sono stati stanziati rimborsi per la Fondazione Maugeri di circa 200 milioni di euro in 10 anni»