Sgominata banda di rapinatori nel Bresciano: si fingevano agenti e ingannavano gli anziani

Sei le persone finite in manette, tutti nomadi Sinti di nazionalità italiana, che si fingevano membri delle forze dell’ordine o di enti pubblici e riuscivano così ad entrare in casa di anziani e derubarli quasi sotto i loro occhi. Le indagini sono state condotte dalla Polizia di Brescia che ha accertato almeno 26 episodi di

Sei le persone finite in manette, tutti nomadi Sinti di nazionalità italiana, che si fingevano membri delle forze dell’ordine o di enti pubblici e riuscivano così ad entrare in casa di anziani e derubarli quasi sotto i loro occhi.

Le indagini sono state condotte dalla Polizia di Brescia che ha accertato almeno 26 episodi di furto per un valore di qualche migliaia di euro, tra monili in oro, contanti e altri oggetti di valori

Da vigili urbani ad addetti alla raccolta differenziata, passando per dipendenti dell’A2A: sono solo alcuni dei travestimenti adottati dal gruppo, che pianificava nel dettaglio ogni colpo e scegliendo con cura le vittime, quasi tutte residenti nei quartieri residenziali della città.

Gli arrestati erano tutti residenti nelle provincie di Brescia e Verona.

N.B. il video non è relativo alla notizia riportata, ma mostra solo alcuni dei trucchi più frequenti usati da bande come quella finita in manette a Brescia.

Via | Affari Italiani

I Video di Blogo