Fed Cup 2014: vincono Giorgi e Knapp, Italia in vantaggio 2-0 sugli Usa, risultati di sabato 8 febbraio

Fed Cup 2014, Usa-Italia. Azzurre in vantaggio. Karin Knapp e Camila Giorgi battono McHale e Keys

Italia in vantaggio 2-0 con gli Usa, dopo la prima giornata.

Karin Knapp ha sconfitto in tre set Christina McHale con il punteggio di 6-3; 4-6; 6-1. Inizio equilibrato. Ritmi lenti e compassati. Evidentemente la tensione condiziona le due contendenti e così passano 14 minuti per soli 3 game. Basta un’accelerata alla Knapp per conquistare il primo set. Break nel quarto gioco, 3-1, vantaggio confermato e 6-3 piuttosto agevole, corredato da 16 vincenti e 4 ace. Avvio di secondo set altalenante. L’azzurra continua a pressare la McHale. Il primo turno al servizio dell’americana è un calvario. 4 palle break sventate non bastano ad evitare un altro break, prontamente però restituito a 0. Game da dimenticare per Karin poi equilibrio fino a un nuovo break, ancora della McHale. Il set va all’americana. Poco male. La Knapp si riprende prontamente e ci regala il punto del vantaggio con un rapido 6-1. Partita non bella. L’importante era vincerla e l’altoatesina ci è risucita.

Nel secondo singolare, debutto travolgente in Fed Cup per Camila Giorgi. L’italo-argentina, con un tennis spumeggiante tutto d’attacco, ha liquidato con un rapido e dominante 6-2; 6-1 in un’ora di gioco; Madison Keys, avversaria che la precede di ben 47 posizioni in classifica. 2-0, meglio di così non si può. Domani alle 18 aprono Knapp e Keys, potrebbe essere già il match decisivo… per noi.

Usa-Italia: 0-2 (Cleveland, veloce indoor)

Knapp (ITA) b. McHale (USA): 6-3;4-6; 6-1
Giorgi (ITA) b. Keys (USA) 6-2; 6-1

Fed Cup 2014, Usa-Italia | Programma sabato 8 febbraio

Tutto pronto a Cleveland per il match di primo turno del World Group di Fed Cup 2014 tra gli Stati Uniti e l’Italia, detentrice del titolo. Si gioca al Public Auditorium della città dell’Ohio, sul veloce indoor.

Anche un anno fa, le due compagini si affrontarono, sempre al primo turno, con la sofferta vittoria delle Azzurre, 3-2, sulla terra di Rimini. Le americane si presentarono in formazione largamente rimaneggiata. L’Italia schierava Errani e Vinci. A Cleveland, entrambe le squadre si presentano senza le loro big. Hanno rinunciato tutte, per infortunio o scelta personale. Gli Usa, capitanati dall’ex tennista Mary Joe Fernandez, sono senza le sorelle Williams e la Stephens. L’Italia di Capitan Barazzutti, reduce dal trionfo di Davis in Argentina, non può disporre di Errani, Vinci e Pennetta. In campo le secondo linee, il che rende, comunque, la sfida molto equilibrata e dall’esito incerto.

Aprono il programma odierno, alle 19 ora italiana, Christina McHale e Karin Knapp. L’altoatesina che agli Australian Open ha costretto a una faticosissima vittoria, 10-8 al terzo Maria Sharapova, torna a disputare un match di singolare in Fed Cup dopo sei anni. L’ultimo è del 2008, a Olbia, perso con un doppio 6-3 dall’ucraina Alona Bondarenko. La McHale, n°62 Wta, manca dalla competizione da due anni. C’è un unico precedente, poco augurante, per Karin, sconfitta lo scorso maggio dall’americana al primo turno degli Internazionali d’Italia 7-5; 6-2. Considero comunque la Knapp favorita.

Partire con un punto di vantaggio sarebbe importante per permettere a Camila Giorgi di affrontare, con più tranquillità, il match contro Madison Keys, n°37 del ranking. Entrambe esordiscono oggi in Fed Cup. Se in giornata, Camila ha dimostrato di poter impensierire chiunque. Oggi non sarà facile ma, nonostante la differenza di classifica, l’italo-argentina può e deve giocarsi le sue chances.

Dirette dei match su Raisport 1 dalle 19. C’è anche lo streaming, legale e gratuito, sul sito raispost.rai.it. Repliche su Supertennis dalle 22.

Ultime notizie su Fed Cup

Tutto su Fed Cup →