Coppa Italia basket 2014: Brindisi, rimonta e allungo su Venezia

L’Enel si impone del secondo quarto di finale di Coppa Italia 2014 ed ora affronterà Siena nella prima semifinale.

Dopo il successo di Siena su Roma, Brindisi è la seconda semifinalista delle Final Eight 2014 (83-70) ed affronterà i toscani nella prima gara della giornata di domani. La formazione di Bucchi parte male contro Venezia, andando sotto di 11 punti nei primissimi minuti, poi ribalta il confronto con un grande Snaer e controlla fino alla fine. Per i lagunari non bastano Smith e Taylor, con ben 17 palle perse.

L’inizio è tutto di marca lagunare: l’Enel perde palloni in serie, Smith e Linhart puniscono ed è 11-0 dopo 3 minuti di gioco. James sblocca i pugliesi con una tripla, Vitali commette un paio di errori e Dyson rimette tutto in discussione. L’avvio di secondo periodo è shock per la Reyer, visto che arriva un parziale di 13-0 brindisino, con uno Snaer show, per ribaltare completamente la gara, con sorpasso e allungo dell’Enel (31-22 al 15′).

Da questo momento, la squadra di Bucchi non perderà più il controllo della gara, pur non sfruttando le occasioni di mandare presto in archivio il match, nel terzo periodo. Così, con i canestri di Smith, l’Umana si riavvicina e riesce anche a tornare un paio di volte a -5, sprecando però i palloni per riaprire definitivamente il match. Ancora Snaer, poi James e Campbell riallungano e Venezia viene affossata definitivamente dalle palle perse. Ed il numeroso pubblico brindisino può esultare.

Foto Alessia Doniselli

Brindisi-Venezia 83-70: la diretta del match

Schermata 2014-02-07 alle 17.12.08

83-70 RISULTATO FINALE E’ Siena-Brindisi la prima semifinale della Coppa Italia 2014 di basket. La squadra di Bucchi, dopo un inizio difficile, ha preso il comando del match con un grande Snaer ed ha controllato ogni tentativo di rimonta lagunare.

78-66 al 39′ Le ultime speranze lagunari si spengono sulla tripla sbagliata di Linhart, poi Zerini e James mandano i titoli di coda dalla lunetta.

75-64 al 38′ Ennesima persa di Venezia, Snaer firma il massimo vantaggio Enel, poi segna Crosariol

73-62 al 37′ Vitali trova una tripla per tenere vive le speranze lagunari, ma Campbell punisce dall’arco. La Reyer fa confusione in attacco e perde due palloni banali.

70-59 al 36′ Trovato libero sotto canestro, James schiaccia il +11.

_MG_8608

68-59 al 35′ Snaer riporta Brindisi a +7, poi Campbell realizza da sotto. Timeout Venezia.

64-59 al 34′ Due errori banali di Venezia in contropiede e Brindisi resta a +5

64-59 al 33′ Venezia si riavvicina, con il gioco da 3 punti di Taylor

64-55 al 31′ Taylor riporta i suoi a -5, ma Campbell allunga nuovamente con un gioco da 4 punti

_MG_8581

60-53 FINE TERZO QUARTO Venezia perde l’occasione di accorciare ancora maggiormente, con due errori nel finale.

60-53 al 29′ Grande canestro su rimbalzo in attacco di Zerini, Linhart segna solo un libero.

58-52 al 28′ Ancora Snaer in contropiede per il 58-46, però risponde Vitali dall’arco e Smith riporta sotto i suoi con un gioco da 3 punti

56-46 al 27′ Todic fa 2/2 dalla lunetta, banale palla persa in attacco di Venezia, Snaer firma il nuovo +10.

_MG_8556

51-46 al 26′ Dyson preciso dalla lunetta, Taylor segna dall’arco e riporta Venezia a -7. Timeout Enel, ma Smith segna ancora.

49-41 al 25′ Botta e risposta Snaer-Taylor e Brindisi resta in controllo del match

47-39 al 24′ Errore di Chiotti da sotto, Crosariol riporta i suoi sotto la doppia cifra di svantaggio.

47-37 al 23′ Snaer segna in tap-in, Markovski chiama l’ennesimo timeout e Smith sblocca il secondo tempo lagunare.

45-35 al 22′ Venezia continua a faticare a trovare la via del canestro, ma anche Brindisi si è fermata

_MG_8569

45-35 al 21′ Due errori in avvio di ripresa, poi è Dyson a portare Brindisi al massimo vantaggio con un libero.

Schermata 2014-02-07 alle 16.12.54

44-35 FINE PRIMO QUARTO Rosselli accorcia dalla lunetta per il -4, ma Campbell segna di nuovo dall’arco. L’ultimo canestro del primo tempo è di Snear e Brindisi è a +9.

39-33 al 19′ Crosariol trovato bene sotto canestro, risponde Cambpell. Smith dall’arco.

_MG_8486

37-28 al 18′ Vitali segna un solo libero, poi botta e risposta Todic-Crosariol sotto canestro. James dalla lunetta per il +9.

33-25 al 17′ Dyson entusiasma i tifosi pugliesi con un canestro su rimbalzo in attacco,

31-25 al 16′ Linhart sblocca Venezia con la tripla, dopo un parziale di 13-0 dell’Enel.

31-22 al 15′ Snaer da sotto per un allungo pugliese, Linhart perde palla pestando la linea di fondo, timeout Markovski. Non si ferma però il n° 21 dell’Enel ed è fuga, con il contropiede di Formenti.

24-22 al 14′ Formenti da 3 punti firma il primo vantaggio brindisino, ma ci sono problemi di falli per Bucchi con i 3 falli di Chiotti.

_MG_8500

21-22 al 13′ Rosselli realizza in contropiede, ma Snear segna dall’arco ed è -1

18-20 al 12′ Snear segna i primi due punti del secondo periodo

16-20 all’11’ Non segna nessuno in questo avvio di secondo periodo

16-20 FINE PRIMO QUARTO Johnson fa 0/2 dalla lunetta, ma anche Campbell non realizza e si va al primo riposo sul +4 Venezia.

16-20 al 9′ 2/2 ai liberi di Smith, due errori dall’arco di Johnson, poi anche Todic va a segno dalla lunetta

_MG_8466

15-18 all’8′ James schiaccia, -3 Brindisi e timeout Venezia. Smith segna da sotto, risponde Dyson

11-16 al 7′ Todic dall’arco fa esultare i tifosi pugliesi, altro pasticcio di Vitali, Dyson dalla lunetta riavvicina l’Enel

7-16 al 6′ Dyson per i pugliesi, fallo in attacco di Vitali, ma Snaer fallisce la tripla dall’angolo e Crosariol punisce.

5-14 al 5′ Dyson in penetrazione, risponde Taylor dall’arco

_MG_8476

3-11 al 4′ Continuano le difficoltà dei pugliesi, doppia cifra di vantaggio Venezia con il liberi di Taylor. James sblocca Brindisi dopo oltre 3′ dall’arco.

0-9 al 3′ Contropiede vincente di Linhart per i lagunari, Brindisi perde due palloni in serie, Taylor mette la tripla ed è timeout per Bucchi.

0-4 al 2′ Crosariol da sotto, Brindisi deve ancora sbloccarsi

0-2 al 1′ E’ di Smith il primo canestro del match

E’ iniziata la partita Netta maggioranza di tifosi brindisini, la prima palla è dell’Enel

Quintetti iniziali Brindisi: James, Dyson, Lewis, Zerini, Snaer. Venezia: Linhart, Taylor, Smith, Johnson, Crosariol.

Ore 15.27 Presentate le due squadre: tra i pugliesi manca ovviamente l’infortunato Bulleri, mentre Venezia ha recuperato Vitali ed è presente il neo acquisto Aaron Johnson.

_MG_8459

Ore 15.20 Dopo il successo di Siena su Roma, è tempo del secondo quarto di finale alle Final Eight di Coppa Italia. Si affrontano Brindisi e Venezia: i pugliesi sono una delle capolista del campionato, mentre i lagunari una possibile mina vagante. Tra 10 minuti la palla a due.

Foto Alessia Doniselli

Brindisi-Venezia: la presentazione del match

brindisiDopo la rivincita della finale scudetto 2013, le Final Eight 2014 vedono in campo una delle due capolista del campionato: è l’Enel Brindisi, impegnata contro l’Umana Venezia (ore 15.30, diretta Outdoorblog). I pugliesi vogliono proseguire il loro momento super ed arrivare in semifinale, dove non sono mai giunti, mentre la squadra lagunare è una possibile mina vagante di questa manifestazione. Sta avendo un rendimento molto altalenante, ma ha le potenzialità per mettere in difficoltà tutte le squadre, come dimostrano i successi su Milano, Cantù e Roma.

Come la maggior parte delle squadre presenti ad Assago, anche queste due formazioni hanno problemi di infortuni: pesantissimo lo stop di Massimo Bulleri, la cui stagione è finita per la lesione del crociato, nelle fila dei pugliesi, mentre è in dubbio la presenza di Luca Vitali (ma dovrebbe farcela) nella Reyer, a causa di una bronchite che lo debilita da un paio di settimane. Nelle fila della squadra di Markovski, comunque, dovrebbe fare il suo debutto Aaron Jackson, playmaker americano acquistato nei giorni scorsi dalla squadra orogranata.

Lo scontro diretto del girone d’andata è stato giocato il 3 novembre (la sfida verrà replicata nel turno successivo alla Coppa Italia) ed ha visto il successo esterno dei pugliesi a Venezia. La sfida si è chiusa con il punteggio di 87-82, con un grande terzo periodo (28-17) che ha ribaltato il confronto: i migliori marcatori sono stati Dyson (24) da una parte e Smith (21) dall’altra. La squadra di Bucchi si presenta con i favori del pronostico, ma occhio alle possibili sorprese, soprattutto se la capolista verrà frenata dalla tensione.

I Video di Blogo

Pigliaru alla Direzione Regionale PD