Heineken Cup – Stangata Harlequins: multa salata e Tom Williams squalificato un anno. Ecco cosa succede a simulare!

250.000 euro di multa e dodici mesi di squalifica. Costa cara, anzi carissima, la vergognosa sceneggiata di Tom Williams durante i quarti di finale di Heineken Cup di quest’anno. Una commissione indipendente dell’Erc ha considerato l’ala inglese e gli Harlequins colpevoli di aver “fabbricato” un’inesistente ferita alla bocca del giocatore, permettendo così a Nick Evans

250.000 euro di multa e dodici mesi di squalifica. Costa cara, anzi carissima, la vergognosa sceneggiata di Tom Williams durante i quarti di finale di Heineken Cup di quest'anno. Una commissione indipendente dell'Erc ha considerato l'ala inglese e gli Harlequins colpevoli di aver "fabbricato" un'inesistente ferita alla bocca del giocatore, permettendo così a Nick Evans di tornare in campo e tentare un ultimo, disperato, drop. Un gesto assolutamente antisportivo che è stato punito con una pena severissima.

Avevo raccontato due mesi fa cosa era successo e avevo postato il video della sceneggiata (che potete leggere e vedere qui). Riassumendo, durante i quarti di finale di Heineken Cup tra gli Harlequins e Leinster (che poi diverranno campioni) la formazione inglese perde per infortunio l'apertura Nick Evans, calciatore titolare del team. Anche il sostituto Chris Malone si infortuna e al suo posto entra l'ala Tom Williams. Gli Harlequins stanno perdendo, manca poco alla fine e una meta è difficile da realizzare. Più facile tentare un drop che dia il successo ai padroni di casa. Ma, in campo, non ci sono calciatori. Evans è fuori, infortunato. Non può rientrare, tranne che per una "blood substitution". Ma per farlo serve, appunto, il sangue. Quello che magicamente appare dalla bocca di Williams. Sostituzione e drop tentato da Evans. Che, alla luce dei fatti, fortunatamente sbaglia.
Oggi, a distanza di più di due mesi, arriva il comunicato dell'Erc, che si rifa alla decisione presa dalla commissione disciplinare presieduta da Robert HP Williams (Galles), Pat Barriscale (Irlanda) e Dr Stuart Reary (Scozia): "La commissione ha giudicato ciò che è avvenuto durante Harlequins-Leinster un'offesa gravissima che ha leso non solo la reputazione dell'intero torneo, ma del rugby in generale. Per questo l'Erc ha deciso di multare di 250.000 euro la società (metà della pena è sospesa per due anni) e di squalificare per dodici mesi, fino al 19 luglio 2010, il giocatore Tom Williams".
Ora la società e il giocatore potranno fare appello alla sentenza. Ma, sinceramente, le immagini tv parlano chiaro. Una brutta pagina del rugby si è chiusa con un giustissima sentenza.