Coppa Davis 2014: Italia qualificata, affronterà la Gran Bretagna, gli accoppiamenti dei quarti di finale

Coppa Davis 2014. I risultati di domenica 2 febbraio. L’Italia batte l’Argentina e si qualifica ai quarti di finale

Italia ai quarti di finale di Coppa Davis. Sconfitta l’Argentina 3-1. Decisiva la vittoria di un grande, grandissimo Fabio Fognini su Carlos Berlocq 7-6; 4-6; 6-1; 6-4. Partita dominata dall’azzurro che avrebbe potuto avere anche un esito diverso e una conclusione in tre set. Nel primo parziale, tre volte in vantaggio di un break, Fabio si è fatto sempre riprendere ma ha rimediato 7-5 al tie break. Nel secondo set, Fognini non sfrutta tre palle break da 0-40 sul 3-2 in suo favore e perde il servizio nel sesto gioco. Berlocq ringrazia, sventa il possibile controbreak rimontando ancora da 0-40 e incamera il 6-4. La fiammata dell’argentino dura pochissimo. Fognini torna a mostrare subito la sua superiorità. Il terzo set si conclude con un veloce 6-1. Berlocq all’angolo, si fa breakkare sul 2-2 nel quarto. Entra in scena il pubblico che provoca Fabio, lo ostacola al servizio ed esulta a ogni errore. L’azzurro litiga anche con uno spettatore ma rimane calmo e, con freddezza, chiude in grande stile, 6-4 dopo 3 ore e 40 di partita. Secondo quarto di finale consecutivo raggiunto dall’Italia in Davis. Ad aprile ospiteremo la Gran Bretagna.Il punto decisivo contro gli Usa è di Andy Murray che batte Querrey al quarto e riporta in auge i sudditi di Sua Maestà che, per oltre dieci anni, hanno navigato nel limbo degli spareggi.

Decise altre tre sfide. Thomas Berdych è la solita garanzia in Davis. Poco può fare, Thiemo De Bakker schierato al posto di Haase. Tre veloci set e punto decisivo per i campioni in carica. Olanda sconfitta ma con molto onore. Per la Repubblica Ceca, nei quarti, c’è il Giappone. In mattinata, a Tokyo, il canadese Frank Dancevic si è ritirato, sotto di un set, contro Nishikori consentendo ai padroni di casa di brindare in anticipo e senza fatica. 4-1 il risultato finale con Soeda che ha sconfitto Polansky nel singolare conclusivo. Canada agli spareggi. Troppo importanti le assenze di Raonic e Pospisil. Per il Giappone è il primo quarto di finale in Davis. Il sorteggio decreterà la compagine che giocherà in casa.

A Astana, il Kazakhstan batte il Belgio e si guadagna la Svizzera. La rimonta di Goffin con Kukushkin è vanificata dalla netta vittoria di Golubev (italiano d’adozione) con Bemelmans. I kazaki, ad aprile, saranno ospiti degli elvetici.

Coppa Davis 2014: i risultati di domenica 2 febbraio

Questi gli accoppiamenti dei quarti di finale

Repubblica Ceca – Giappone (il sorteggio decreterà chi giocherà in casa)
Francia – Germania
Italia – Gran Bretagna
Svizzera – Kazakhstan

Argentina – Italia 1-3

Fognini b. Berlcoq 7-6; 4-6; 6-1; 6-4qui la diretta
Monaco – Seppi non disputato

Usa – Gran Bretagna 1-3

Murray (GBR) b. Querrey 7-6; 6-7; 6-1; 6-3
Young – Ward

Repubblica Ceca – Olanda 3-2

Berdych (CZE) b. De Bakker (NED) 6-1; 6-4; 6-3
Sijsling (NED) b. Rosol (CZE) 6-3; 6-3

Kazakhstan – Belgio 3-2

Goffin (BEL) b. Kukushkin (KAZ) 4-6; 6-3; 3-6; 6-4; 6-0
Golubev (KAZ) b. Bemelmans 6-2; 6-3; 6-1

Giappone – Canada 4-1

Nishikori (JAP) b. Dancevic (CAN) 6-1; 2-0 ritiro
Soeda (JAP) b. Polansky (CAN) 6-1; 6-4

Germania – Spagna 4-1

F. Lopez (ESP) b. Kohlschreiber (DEU) ritiro
Brands (GER) b. Bautista Agut (ESP) 7-6; 6-4

Serbia – Svizzera 2-3

Lajovic (SRB) b. Lammer (SUI) 6-3; 3-6; 6-4
Kraijnovic (SRB) b. Chiudinelli (SUI) 6-4; 6-4

Francia – Australia 5-0

Benneteau (FRA) b. Kokkinakis (AUS) 6-4; 6-1
Monfils (FRA) – Kyrgios (AUS) 7-5; 6-4



Coppa Davis 2014: terza giornata | 2 febbraio

Coppa Davis 2014: il programma di domenica 2 febbraio

Ultima giornata del primo turno del World Group di Coppa Davis. Ancora quattro le sfide in bilico. Stasera sapremo chi affiancherà Svizzera, Germania, Francia e Giappone nei quarti di finale.

A Mar Del Plata, Fabio Fognini può darci il punto qualificazione. Si comincia alle 14.30 contro Carlos Berlocq, l’argentino che si esalta spesso in Coppa Davis come dimostra la schiacciante vittoria di venerdì scorso contro un disastroso Andreas Seppi. Se Fognini dovesse confermarsi ai livelli di gioco ammirati con Monaco e, ieri, in doppio, abbiamo buone chance di chiudere la contesa in anticipo, altrimenti, tutto è rimandato all’ultimo match tra lo stesso Monaco e Seppi.

Se passiamo ai quarti potremmo incontrare, ad aprile, la Gran Bretagna, in vantaggio 2-1, a San Diego contro gli Usa. Il destino dei britannici è nelle mani di Andy Murray. Sarà lui ad aprire le ostilità odierne, alle 19, contro Querrey, sconfitto nel match d’esordio dal sorprendente Ward. Che dire, a questo punto, sarebbe davvero una sorpresa se i sudditi di Sua Maestà non dovesse farcela.

Ancora in bilico la sfida di Ostrava tra Repubblica Ceca e Olanda con i campioni in carica avanti 2-1. Alle 12, c’è il primo match point per i padroni di casa con Berdych opposto a De Bakker. Dovessero qualificarsi, per i cechi c’è il Giappone. Nella fredda Astana, il Belgio deve vincere entrambi i singolari per battere il Kazakhstan. Chi passa troverà la Svizzera.

Foto © Getty Images – Tutti i diritti riservati

Ultime notizie su Coppa Davis

Tutto su Coppa Davis →