Scozia – E’ ufficiale: Massimo Cuttitta allenatore della nazionale!

Lo avevamo anticipato un mese fa e ora è ufficiale: Massimo Cuttitta, campione della nazionale italiana e pilone dell’Amatori Milano degli anni ’90 è il nuovo allenatore della mischia della Scozia. Un italiano, quindi, siede su una delle panchine storiche della palla ovale mondiale. Un successo personale, quello di “Mouse”, e un successo per il

Lo avevamo anticipato un mese fa e ora è ufficiale: Massimo Cuttitta, campione della nazionale italiana e pilone dell'Amatori Milano degli anni '90 è il nuovo allenatore della mischia della Scozia.
Un italiano, quindi, siede su una delle panchine storiche della palla ovale mondiale. Un successo personale, quello di "Mouse", e un successo per il nostro Paese, che dimostra che, volendo, può produrre delle eccellenze anche nel rugby. Certo, eccellenze che per emergere devono emigrare, purtroppo, ma questo è un altro discorso.

Massimo Cuttitta, nato a Latina il 2 settembre 1966, è stato insieme al gemello Marcello (ala e attuale coach dell’Amatori Milano) uno dei cardini dell’Italia negli anni ’90. Pilone di grande qualità, potenza e intelligenza, Cuttitta è cresciuto rugbisticamente in Sud Africa, dove la famiglia si era trasferita, tornando in Patria a metà degli anni ‘80. In Italia ha esordito ne L’Aquila, dove ha militato tre anni prima di trasferirsi a Milano, divenendo il pilone per antonomasia dell’Amatori dal 1988 al 1997, dove vinse quattro scudetti. Vanta anche un’esperienza in Inghilterra, negli Harlequins, mentre come allenatore ha allenato la mischia del Milano, è stato secondo allenatore a Bologna, Brescia, L’Aquila prima di diventare allenatore delle mischie di Edimburgh e Glasgow.
Con la nazionale vanta 68 caps tra il 1990 e il 2000 e 28 punti segnati. Massimo ha, inoltre, vestito la maglia dei Barbarians, il mitico club a inviti con i quali, il 17 marzo 1998 contro Leicester, con cui giocò un match assieme al fratello Marcello.
Consulente dell’Edimburgo e del Glasgow, negli ultimi due anni ha contribuito a far crescere la qualità del pack scozzese, da sempre punto debole della formazione celtica, ma che nell’ultimo 6 Nazioni si è contraddistinto per la solidità e la qualità. Proprio questo ottimo lavoro svolto hanno permesso a Massimo di coronare un sogno e di vestire i panni di coach della mischia della nazionale scozzese.
Assieme a Massimo, Andy Robinson ha scelto Gregor Townsend come coach per l'attacco. Townsend ha raccolto in carriera 82 caps con la Scozia e ha partecipato al tour dei Lions del 1997 in Sud Africa.
Unico dispiacere, sinceramente, è vedere come la nostra Federazione si lasci scappare eccellenze come quella di Massimo, insistendo su una politica tecnica confusa, inconcludente e perdente.

I Video di Blogo