Sparatoria in area di servizio: ucciso uno dei rapinatori

Sono stati sorpresi dagli agenti della Polstrada mentre cercavano di rapinare il conducente di un tir nell’area di servizio La Macchia Ovest lungo l’autostrada A1 all’altezza di Anagni, Frosinone e alla vista delle autorità i quattro malviventi sono fuggiti a piedi.Uno di loro, un 30enne forse di origine campana, è stato raggiunto da un poliziotto:

Sono stati sorpresi dagli agenti della Polstrada mentre cercavano di rapinare il conducente di un tir nell’area di servizio La Macchia Ovest lungo l’autostrada A1 all’altezza di Anagni, Frosinone e alla vista delle autorità i quattro malviventi sono fuggiti a piedi.

Uno di loro, un 30enne forse di origine campana, è stato raggiunto da un poliziotto: da lì sarebbe nata una colluttazione tra i due e dalla pistola dell’agente sarebbe partito un colpo che ha centrato il bandito nella schiena, uccidendolo. Gli altri tre sono invece riusciti a fuggire ed hanno fatto perdere le loro tracce.

Immediata la dichiarazione del procuratore di Frosinone, Margherita Gerunda, che ha fatto un pò di luce sulle dinamiche della sparatoria:

«Il colpo di pistola è partito dall’arma dell’agente senza che il grilletto venisse premuto ma nel corso di una colluttazione. Ad attestarlo è la bruciatura rinvenuta sull’abito della persona deceduta che è stata colpita di schiena. Inoltre il bossolo del proiettile è rimasto inserito nel tamburo della pistola. L’agente ha sparato un colpo mortale alla schiena di un malvivente e lo ha fatto involontariamente»

Via | AffariItaliani