Albanese uccide e seppellisce il suo datore di lavoro: confessa dopo 10 mesi

Aveva effettuato un lavoro per lui, ma non era stato pagato. Così un albanese di cui non sono state diffuse le generalità ha ucciso a colpi di pistola l’imprenditore edile 44enne Antonio Bellomo.L’uomo risultava scomparso da Roma il 23 febbraio scorso e il suo caso era stato anche portato in tv da Federica Sciarelli a

Aveva effettuato un lavoro per lui, ma non era stato pagato. Così un albanese di cui non sono state diffuse le generalità ha ucciso a colpi di pistola l’imprenditore edile 44enne Antonio Bellomo.

L’uomo risultava scomparso da Roma il 23 febbraio scorso e il suo caso era stato anche portato in tv da Federica Sciarelli a «Chi l’ha visto?». Proprio in occasione della trasmissione tv l’albanese era stato sentito ed aveva dichiarato che, come riporta MetroNews:

la vittima aveva fatto perdere le sue tracce perché aveva investito mortalmente con la sua automobile un uomo e poi si era dato alla fuga.

antonio bellomo


Le autorità non hanno creduto alla storia raccontata in tv ed hanno quindi deciso di interrogato l’uomo che ieri, dopo ore, è crollato ed ha ammesso l’omicidio, indicando il luogo esatto dove aveva seppellito il corpo dell’imprenditore.

Il corpo è stato effettivamente ritrovato, in avanzato stato di decomposizione, alla periferia di Roma, nei pressi di via Collatina e l’assassino è ora accusato di omicidio volontario.

Via | YouTube

I Video di Blogo