Rugby&Cronaca – Bastareaud salvato dopo un tentativo di suicidio

Assume tinte sempre più fosche la storia che vede come protagonista Mathieu Bastareaud, il giocatore francese accusato di essersi inventato un’aggressione in Nuova Zelanda. Il ventenne centro dello Stade Français, infatti, avrebbe tentato il suicidio, come riportano vari giornali francesi, e per questo sarebbe ricoverato in una clinica.Il ricovero, come avevo scritto ieri, era stato

Assume tinte sempre più fosche la storia che vede come protagonista Mathieu Bastareaud, il giocatore francese accusato di essersi inventato un'aggressione in Nuova Zelanda. Il ventenne centro dello Stade Français, infatti, avrebbe tentato il suicidio, come riportano vari giornali francesi, e per questo sarebbe ricoverato in una clinica.

Il ricovero, come avevo scritto ieri, era stato deciso secondo il presidente dello Stade per i "gravi problemi psicologici" del giocatore, nati a seguito del caso scoppiato in Nuova Zelanda settimana scorsa. Bastareaud, infatti, aveva denunciato di esser stato picchiato da alcuni tifosi degli All Blacks, che gli avevano procurato diverse ferite al volto. Una storia che aveva creato forte imbarazzo in Nuova Zelanda, ma che si era dimostrata falsa. Scoperto, il giocatore ha raccontato di essere caduto, ubriaco, e di aver sbattuto il viso. Anche questa versione è stata, però, sbugiardata e la verità, cioé un diverbio con alcuni compagni di squadra, è venuta fuori proprio nelle ultime ore.
La vergogna per la bugia raccontata, la eco che la storia ha avuto sulla stampa e gli attacchi subiti per aver creato non pochi problemi al rugby francese, sono probabilmente la causa del gesto di Bastareaud. Il quale, come dice Guazzini, ora ha solo bisogno di esser lasciato in pace. Senza clamori, senza venir giudicato. Perché una ragazzata, una stupidata da ubriaco ha rischiato, e rischia, di trasformarsi in tragedia.