Diario australe – Mallett è di parola e cambia tutto per Melbourne. Ecco l’Italia anti-Australia: Esordio per Favaro

Lo aveva detto e lo ha confermato. Nick Mallett, coach della nazionale italiana, darà un’occasione a tutti i giocatori convocati per questo tour estivo. Sono così dieci i cambi nel XV titolare rispetto alla formazione che ha affrontato i Wallabies sabato scorso a Canberra. A Melbourne sabato (ore 12.00 diretta tv su Sky e live

Lo aveva detto e lo ha confermato. Nick Mallett, coach della nazionale italiana, darà un'occasione a tutti i giocatori convocati per questo tour estivo. Sono così dieci i cambi nel XV titolare rispetto alla formazione che ha affrontato i Wallabies sabato scorso a Canberra. A Melbourne sabato (ore 12.00 diretta tv su Sky e live blogging su Rugby 1823) esordirà con la maglia azzurra Simone Favaro, mentre la linea dei trequarti avrà un'età media veramente bassa.

Sei novità dal primo minuto nel pacchetto di mischia, dove capitan Sergio Parisse conserva il posto a numero otto, affiancato in terza linea dall´esordiente Simone Favaro – secondo atleta dell´Accademia FIR di Tirrenia a esordire in Nazionale – e da Jean-Francois Montauriol che, dopo uno spezzone di partita a febbraio contro l´Inghilterra, veste per la prima volta la maglia da titolare.
In seconda linea Marco Bortolami e Tommaso Reato tornano a fare reparto dopo la partita del 22 novembre a Reggio Emilia contro i Pacific Islanders, mentre completamente inedita è la prima linea composta dai piloni Fabio Staibano – confermato nel pack insieme a Parisse – e Matias Aguero, oltre che dal tallonatore Franco Sbaraglini, sino a oggi mai schierato nel XV di partenza in un test-match e al terzo cap assoluto.
La mediana, indisponibile Canavosio, è quella vista nel secondo tempo di Canberra, con Craig Gower apertura e il giovane mediano di mischia Tito Tebaldi: per entrambi si tratta del secondo cap dopo l´esordio azzurro di cinque giorni fa.
Età bassissima, ventidue anni ciascuno (tutti classe 1987), nel triangolo allargato dove ai confermati Luke McLean (estremo) ed Alberto Sgarbi (ala) si aggiunge Giulio Rubini che prende il posto di Kaine Robertson, a riposo dopo la bella meta messa a segno nella capitale australiana.
Completano l´ampio turn-over messo in atto dal Commissario Tecnico i due centri Gonzalo Canale e Gonzalo Garcia, che rilevano Matteo Pratichetti e Mirco Bergamasco.
In panchina Mallett opta ancora una volta per la formula "quattro avanti-un mediano-due trequarti" con il tallonatore Ghiraldini, il pilone Perugini, il seconda linea Geldenhuys, il flanker Zanni, il mediano di mischia Toniolatti, Burton in grado di occupare i ruoli di estremo e apertura e, infine, Quartaroli per rilevare un centro o un´ala.
Per la prima volta nella storia della Nazionale, due atleti provenienti dall´Accademia FIR di Tirrenia – Favaro titolare, Quartaroli in panchina – sono inseriti nella lista dei ventidue per un test-match.

ITALIA
15 Luke MCLEAN (Cammi Calvisano, 9 caps)
14 Giulio RUBINI (Overmach Cariparma, 3 caps)
13 Gonzalo CANALE (Clermont Auvergne, 47 caps)
12 Gonzalo GARCIA (Cammi Calvisano, 8 caps)
11 Alberto SGARBI (Benetton Treviso, 3 caps)
10 Craig GOWER (Bayonne, 1 cap)
9 Tito TEBALDI (Plusvalore Gran Parma, 1 cap)
8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 63 caps) – capitano
7 Simone FAVARO (Femi CZ Rovigo, esordiente)*
6 Jean Francois MONTAURIOL (Casinò di Venezia, 1 cap)
5 Marco BORTOLAMI (Gloucester RFC, 75 caps)
4 Tommaso REATO (Femi CZ Rovigo, 8 caps)
3 Fabio STAIBANO (Castres Olympique, 7 caps)
2 Franco SBARAGLINI (Benetton Treviso, 2 caps)
1 Matias AGUERO (Saracens, 11 caps)

a disposizione
16 Leonardo GHIRALDINI (Cammi Calvisano, 20 caps)
17 Salvatore PERUGINI (Stade Toulousain, 61 caps)
18 Quintin GELDENHUYS (MPS Viadana, 1 cap)
19 Alessandro ZANNI (Cammi Calvisano, 32 caps)
20 Giulio TONIOLATTI (AlmavivA UR Capitolina, 3 caps)
21 Kristopher BURTON (Consiag I Cavalieri Prato, 2 caps)
22 Roberto QUARTAROLI (Overmach Cariparma, 2 caps)*

*membro dell'Accademia FIR "Ivan Francescato"