British&Irish Lions – I leoni si avvicinano agli Springboks tra infortuni e dubbi

Finalmente ci siamo. Manca ancora il test d’avvicinamento di domani contro i Southern Kings e poi si fa sul serio. Sabato, fischio d’inizio alle ore 15.00 e diretta tv su Sky Sport, i British&Irish Lions sfideranno per la prima volta i campioni del mondo del Sud Africa, nel match che apre il trittico di incontri

Finalmente ci siamo. Manca ancora il test d'avvicinamento di domani contro i Southern Kings e poi si fa sul serio. Sabato, fischio d'inizio alle ore 15.00 e diretta tv su Sky Sport, i British&Irish Lions sfideranno per la prima volta i campioni del mondo del Sud Africa, nel match che apre il trittico di incontri tra i leoni europei e gli Springboks. Una vigilia che si preannuncia difficile per la formazione di Ian McGeechan, alle prese con tanti, troppi, infortuni e con un serio dilemma in regia, con la mediana di mischia ridotta al lumicino.

Agli infortunati di lungo corso si sono aggiunti negli ultimi giorni Ryan Jones, Mike Blair e Rob Kearney, svuotando ancor di più la mediana e i trequarti dei British&Irish Lions. Se nella linea arretrata le alternative ci sono, i problemi maggiori per McGeechan si propongono al numero 9, dove rischiamo di vedere esperimenti in stile Mallett proprio nel momento clou del tour.
Mike Blair è, infatti, infortunato e non si sa se recupererà per sabato prossimo. Identica situazione, anche se l'infortunio sembra meno grave, per Mike Phillips, mentre Harry Ellis non ha convinto e lo staff tecnico non vorrebbe rischiarlo proprio contro gli Springboks. Pesa, quindi, più del previsto il forfait di Tomas O'Leary prima dell'inizio del tour. E, ora, le opzioni per McGeechan sono da ultima spiaggia. E si chiamano Riki Flutey e Shane Williams. Sì, proprio le due ali dei Lions che potrebbero venir reindirizzate in mediana, in un esperimento che ricorda tantissimo le stregonerie di Nick Mallett con l'Italia. Williams, infatti, ha iniziato la sua carriera a Newlands come mediano di mischia (panchinaro!!!!), mentre Flutey era un numero 9 a livello giovanile.
Insomma, la situazione non è rosea per i British&Irish Lions e i giorni che li dividono dal match con il Sud Africa si riducono inesorabilmente.

I Video di Blogo