Ore 17 – D’Alema e Casini: voli pindarici in difesa dei “liberi e forti”

E chi li ferma, questi? Il primo, Massimo D’Alema, sente aria di bruciato e dopo i voli (pindarici) di qua e di là dall’Oceano plana (che fortuna!) nel Belpaese per prendere le difese del vecchio compagno Bassolino, sprofondato nei miasmi della monnezza campana. Tuona l’inamidato e saccente ministro degli Esteri: “Le colpe non sono solo

E chi li ferma, questi? Il primo, Massimo D’Alema, sente aria di bruciato e dopo i voli (pindarici) di qua e di là dall’Oceano plana (che fortuna!) nel Belpaese per prendere le difese del vecchio compagno Bassolino, sprofondato nei miasmi della monnezza campana. Tuona l’inamidato e saccente ministro degli Esteri: “Le colpe non sono solo di Bassolino. I rifiuti a Napoli sono problema e responsabilità nazionali e ne rispondiamo tutti, anche Berlusconi”.

E Prodi, aggiungiamo noi? Bravo “baffino”, il “migliorino” ex PCI-FGCI-PDS-DS oggi PD (e domani?)! Infatti a casa non deve essere spedito solo il Governatore della Campania, ma anche chi continua pervicacemente a sostenerlo. Ma Bassolino, oltre che ras campano, non è anche uno dei capi nazionali del Partito democratico? Che dice la nuova 26enne Pina Picierno capolista del PD in Campania, scelta da Veltroni al posto del defenestrato ottuagenario Ciriaco De Mita?

Il secondo, Pierferdinando Casini, pio democristiano di lungo corso, non soddisfatto delle interminabili giravolte, non si limita a confermare (baciandolo) capolista UDC al Senato in Sicilia un calibro impresentabile come il Governatore dei cannoli Totò Cuffaro (condannato a 5 anni in primo grado per associazione semplice in rivelazione di notizie a boss di mafia). Infatti il capo UDC si supera nel coupe de theatre facendo l’occhiolino al deus ex machina di Calciopoli Luciano Moggi che è, dice il bel Pierferdi “un cattolico come me…”. E che tiene nella bisaccia, assicura Lucianone, qualcosa come 9 milioni di voti…juventini. Dopo aver digerito… i cannoli il leader della nuova Costituente di centro ci ha ripensato liquidando Moggi con un “no grazie”. Rinsavito? Di chi il suggerimento? Del Cavaliere? Bravo Casini, proprio un bel casino.

Grazie Max, grazie Pier. Mala tempora.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →