Volley maschile, Macerata si aggiudica a mani basse il torneo amichevole di Vasto

Al quadrangolare hanno partecipato anche Sir Safety Perugia, Altotevere Città di Castello ed Exprivia Molfetta.

Il campionato di Serie A1 di pallavolo maschile è fermo per le festività natalizie e riprenderà l’8 gennaio con un turno infrasettimanale che sarà anche l’ultimo del girone di andata della Regular Season, intanto le squadre cercano di non perdere il ritmo partita, non se lo possono permettere perché il prossimo sarà un mese molto impegnativo.

La Cucine Lube Banca Marche Macerata è una delle squadre che oltre al campionato dovranno affrontare partite molto importanti in Champions League, perciò per i biancorossi è indispensabile mantenere lo strepitoso stato di forma che hanno dimostrato finora e che li ha portati a essere primi indiscussi in campionato e a superare il girone più difficile della massima competizione continentale.

Tra ieri e oggi i ragazzi di Alberto Giuliani hanno disputato un torneo amichevole quadrangolare a Vasto con altre tre formazioni della Serie A1. Si tratta di Sir Safety Perugia, Altotevere Città di Castello ed Exprivia Molfetta.

Zaytsev e compagni hanno vinto a mani basse aggiudicandosi ieri il match contro Città di Castello per 3-1 (25-27, 25-21, 25-22, 25-22), poi, oggi, la finalissima per il primo posto con la Sir Safety Perugia per 3-1 (25-23, 21-25, 25-19, 25-22).
Ieri Perugia aveva battuto per 3-2 l’Exprivia Molfetta, squadra pugliese che si è poi aggiudicata oggi la finale per il terzo posto con Città di Castello imponendosi per 3-0.

Tutte le squadre hanno dovuto fare a meno dei loro giocatori serbi che sono impegnati nelle qualificazioni ai Mondiali del 2014. Macerata non ha potuto schierare i centrali Stankovic e Podrascanin, Perugia ha giocato senza Atanasijevic, Petric e Mitic, mentre Città di Castello, per lo stesso motivo, si è privata del tedesco Froom e del belga Van Walle.
Nei due match a testa, gli allenatori delle quattro squadre hanno potuto fare degli esperimenti e far scendere in campo i giocatori meno sfruttati nel corso della prima parte della stagione, testando anche i giovani più promettenti.

Foto © Lega Volley