Orune, nessuna traccia del pirata della strada che ha ucciso il carabiniere Paolo Cordeddu

Sembra scomparso nel nulla il giovane di 22 anni, già identificato dalle autorità, che lunedì sera ha investito ed ucciso il militare Paolo Cordeddu.

E’ stato identificato, ma sembra scomparso nel nulla: il pirata della strada che lunedì sera ad Orune, nel Nuorese, ha investito ed ucciso il brigadiere dei carabinieri Paolo Cordeddu è finora riuscito a far perdere le proprie tracce.

Si tratta di un ragazzo di 22 anni, fratello della donna a cui era intestata l’auto pirata, un’Audi A5 che non si è fermata al posto di blocca ed ha ucciso il militare. A nulla, per ora, sono valsi gli appelli dei familiari, della vittima e del pirata stesso: il giovane risulta latitante da due giorni, nessuno sembra più averlo visto.

Non ci sono certezze, ma l’ipotesi più probabile è che il giovane non si sia fermato al posto di blocco perché ubriaco e spaventato dalle conseguenze che un fermo avrebbe portato. Sarà lui stesso, non appena verrà rintracciato o deciderà di costituirsi, a fornire la sua versione dei fatti.

Le ricerche, scrive La Stampa, proseguono in tutta la provincia, mentre la famiglia ha attivato un canale con l’avvocato di fiducia perché il giovane si convinca a consegnarsi alle autorità.

Foto | ©TMNews