Mentana, uccide lo zio con una pala di ferro: arrestato 28enne

Il giovane si sarebbe avventato sul parente con una pala di ferro durante un’accesa lite.

Omicidio in famiglia in un’abitazione di Mentana, alle porte di Roma, avvenuto nel corso di una lite tra un uomo di 55 anni, il cittadino congolese Lusikina Ndomingied, e suo nipote, un ragazzo di 28 anni, ospite dal parente da qualche mese.

Secondo quanto ricostruito dai militari di Mentana, la lite sarebbe esplosa quando l’adulto ha esortato per l’ennesima volta il giovane nipote a trovarsi un lavoro e contribuire economicamente al supporto della famiglia. Da lì all’omicidio il passo è stato breve.

Il giovane avrebbe afferrato una pala di ferro e si sarebbe avventato sul parente, colpendolo più e più volte alla testa e al torace. All’arrivo dei militari, allertati da alcuni vicini di casa, il giovane stava ancora inveendo sullo zio, deceduto durante il trasporto in ospedale.

L’aggressore, in Italia da circa sette mesi, è stato prontamente bloccato e sottoposto a fermo.

Del caso si stanno occupando i carabinieri della stazione di Mentana e quelli della compagnia di Monterontodo diretti dal capitano Salvatore Ferraro.