Bari, padre e figlio feriti in un agguato

La sparatoria è avvenuta mentre un gruppo di bambini stava uscendo da una scuola di danza

Due uomini, padre e figlio, sono stati feriti durante un agguato che è avvenuto ieri sera, poco dopo le ore 20, nel quartiere Libertà di Bari, più precisamente davanti al circolo ricreativo di via Calefati 285. Luigi Luisi, 46 anni, e il figlio Antonio Luisi di 27 anni sono stati colpiti da quattro colpi di pistola. Il più grave dei due è il figlio Antonio, mentre il padre è ricoverato ma in condizioni meno gravi.

L’aggressore sarebbe arrivato a bordo di una moto, in compagnia di un complice e indossava un casco: il padre è stato colpito alla testa al torace, il figlio ad un fianco e alla testa di striscio.

L’agguato è avvenuto a pochi metri da una scuola di danza, proprio nell’orario di uscita di un gruppo di bambini che – secondo le testimonianze dei genitori – si sono ritrovati in mezzo all’agguato e hanno assistito all’aggressione, vedendo gli uomini insanguinati a terra.

Entrambi sono stati ricoverati al Policilinico di Bari. Sul posto sono giunti gli investigatori della squadra mobile della questura di Bari. Gino Luisi, anche noto come Pinucc u’ drogat è una delle personalità più influenti del quartiere Libertà e, al momento dell’aggressione stava giocando a carte, quando è stato raggiunto dai colpi di pistola.

Lunedì scorso c’era stata un’altra sparatoria in via Garruba, a Bari, nella quale è rimasto ferito Antonio Mitidiero e gli inquirenti stanno cercando di capire se i due eventi siano collegati.

Foto | Google Earth