Basket NBA: altro infortunio per Kobe Bryant, fuori 6 settimane

Il ‘Black Mamba’ ha subito la frattura del piatto tibiale del ginocchio destro e potrà tornare in campo solamente a febbraio. Era appena rientrato dal precedente infortunio.

Il 2013 di Kobe Bryant si chiude nel peggiore dei modi. Appena rientrato dal lungo infortunio, subito nel finale della scorsa stagione, il ‘Mamba’ dovrà stare fermo per altre sei settimane, a causa di una frattura del piatto tibiale del ginocchio destro. Una botta pesante sia per il giocatore che per i Lakers: la formazione gialloviola, infatti, è senza giocatori nel ruolo di playmaker, visti gli infortuni di Nash (fuori almeno fino a metà gennaio), Farmar e Blake. D’Antoni ha annunciato che sarà Xaver Henry a giocare in questo ruolo, nella prossima partita.

E’ un momento odioso per Kobe – ha detto il coach della formazione californiana – Aveva lavorato così tanto per tornare in campo”. Bryant, infatti, era rientrato nella gara dello scorso 8 dicembre contro Toronto, dopo essere rimasto ai box per ben otto mesi, a causa della rottura del tendine d’Achille riportata nell’aprile scorso. Non era stato un ritorno facile, viste anche le difficoltà della squadra gialloviola, ma stava crescendo partita dopo partita e, nell’ultima uscita, aveva chiuso con 21 punti ed il 50% dal campo.

L’unica nota positiva di quest’annata disastrosa, dal punto di vista fisico, è stato il rinnovo del contratto con i Lakers. La società californiana ha annunciato il prolungamento del contratto fino al 2016 (per un totale di 48 milioni di dollari), lo scorso 25 novembre, proprio mentre il ‘Mamba’ stava ultimando il suo recupero dal precedente infortunio. Ora questo nuovo e molto pesante stop: rientrerà solamente a febbraio, quando la stagione rischia di essere già compromessa per una squadra veramente martoriata dagli infortuni.

Ultime notizie su NBA

Tutto su NBA →