Justin Bieber interrogato dalla polizia di Roma

I motivi dell’interrogatorio non sono ancora stati chiariti.

La notizia circola ormai da qualche minuto: la popstar canadese Justin Bieber, da qualche giorno a Roma per partecipare alle riprese del film Zoolander 2, sarebbe stata interrogata dalle autorità della Capitale per motivi ancora tutti da chiarire.

I militari hanno raggiunto il giovane nell’hotel in cui stava alloggiando, il Rome Cavalieri a Monte Mario, e pare che si trovino ancora lì. E’ La Repubblica, al momento, a fornire la versione che pare più credibile:

Gli investigatori stanno cercando di appurare se la popstar avesse o meno il permesso di viaggiare. In caso contrario per lui potrebbero scattare anche le manette.

Il motivo di questo permesso è presto detto. La popstar è stata raggiunta lo scorso 8 aprile da un mandato internazionale di cattura emesso dal giudice argentino Alberto Julio Banos dopo che Bieber non si è presentato in qualità di testimone nel processo che lo vede accusato di aver fatto aggredire un paparazzo argentino fuori da una discoteca nel 2013.

Il cantante 21enne, per questo motivo, non avrebbe potuto lasciare il Canada senza autorizzazione ed è proprio questo che le autorità italiane starebbero cercando di appurare: aveva il permesso per viaggiare? Il provvedimento emesso dalle autorità argentine è ancora vigente? Ne sapremo senz’altro di più nelle prossime ore.


(in aggiornamento)