Immigrazione, Parlamento UE: “Occorre rivedere la Bossi-Fini”

Alla vigilia del vertice UE il Parlamento ha approvato una risoluzione bipartisan sui flussi di migranti nel Mediterraneo.

La tragedia di Lampedusa ha fatto senza dubbio muovere qualcosa, far aprire gli occhi all’Europa su una situazione che l’Italia sta affrontando da ormai da anni. Oggi, a poche settimane dalla visita in Italia del Presidente della Commissione europea José Manuel Durão Barroso e dalla sua promessa di intervento, il Parlamento Europeo ha approvato una risoluzione bipartisan sui flussi di migranti nelle acque del Mediterraneo in cui si chiede, tra le altre cose, di “modificare o rivedere eventuali normative che infliggono sanzioni a chi presta assistenza in mare”.

Il riferimento, nemmeno troppo velato, è ovviamente alla legge Bossi-Fini che tanto ha fatto e continua a far discutere.

Bisogna fare di più per prevenire stragi come quella di Lampedusa. Non esistono formule miracolose, spero che si creino canali di gestione e responsabilità comune della politica migratoria europea. Bisogna aumentare gli sforzi europei e cooperare di più con i paesi di transito e di origine dell’immigrazione.

Se le buone intenzioni sembrano esserci, queste misure rischiano di slittare al prossimo anno, addirittura al giugno del 2014 come espresso nella bozza del documento conclusivo che verrà discusso nel vertice che si terrà giovedì e venerdì a Bruxelles tra i 28 capi di Stato e di governo dell’Unione Europea.

A questo proposito è già intervenuto il segretario confederale dell’Ugl, Marina Porro:

I tempi biblici che si prospettano per soluzioni concrete sono drammaticamente lunghi se rapportati all’urgenza di affrontare un’emergenza umanitaria che rischia di mettere di fronte all’umanità tante altri stragi nel Mar Mediterraneo.

Alle parole di Porro hanno fatto eco quelle di Lapo Pistelli, viceministro italiano degli esteri, secondo il quale occorre contestualizzare questo incontro economico “in una finestra temporale che si presenza con un’urgenza drammatica”:

A Bruxelles domani l’Italia premerà perché Frontex sia dotato dei mezzi navali e operativi necessari per affrontare i controlli alle frontiere.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →