Genova, prestava soldi a strozzo: arrestata “nonna” usuraia

La 70enne diceva di “essere tramite di un’organizzazione criminale” con base a Genova.

A 70 anni suonati prestava soldi a strozzo spacciandosi per una della “malavita” la donna arrestata oggi dai carabinieri a Genova nella sua abitazione nel quartiere Nervi.

Secondo le indagini dei militari dell’Arma, l’anziana presunta usuraia prestava denaro a commercianti e a persone in difficoltà finanziaria per pretendere poi anche il doppio della somma data.

La “nonna strozzina” è stata fermata questa mattina con l’accusa di usura, per interessi che arrivavano appunto al 100% sulle somme prestate.

Il gip le ha concesso gli arresti in casa sua. La donna in passato aveva gestito un magazzino per ambulanti a Genova.

Chi non saldava le rate dei propri debiti contratti a tassi usurari veniva minacciato dalla 70enne che si spaccia di fare da tramite di una “organizzazione criminale” con base in città.

Sempre in Liguria, ma a La Spezia, il mese scorso la polizia aveva eseguito un maxi sequestro di beni
a carico di un 45enne di Vezzano Ligure, arrestato ad aprile 2014 con l’accusa di usura. All’uomo sono state sequestrati 21 immobili, quote societarie, assegni per 2,5 milioni di euro, contanti e rapporti finanziari.

I Video di Blogo.it