Gavardo (Brescia): nonno arrestato per abusi su nipotina

Presunti episodi di abusi ai danni della nipote di 8 anni

Caso di pedofilia a Gavardo, centro di 12mila abitanti in provincia di Brescia. Un uomo di 60 anni è stato arrestato con l’accusa di abusi ai danni di sua nipote, una bambina di 8 anni.

I fatti risalgono all’anno scorso, quando la piccola aveva 7 anni. Secondo la ricostruzione dell’accusa, il nonno materno avrebbe in più occasioni toccato la bambina nelle parti intime.

I genitori della piccola avevano notato uno strano atteggiamento da parte della figlia, che si rifiutava di andare a casa dei nonni. La bimba ha raccontato i fatti ai genitori, che hanno deciso di sporgere denuncia. La piccola ha successivamento confermato gli abusi anche agli inquirenti nel corso di un’audizione protetta.

I palpeggiamenti sarebbero avvenuti almeno in due occasioni distinte (tra agosto e dicembre 2014).

I Carabinieri di Salò hanno provveduto all’arresto dell’uomo, un operaio incensurato, che ora è ai domiciliari.

I fatti accaduti nella provincia di Brescia ricordano un simile caso di cronaca a Canicattì (Agrigento), in Sicilia, dove ieri un 70enne è stato condannato a 6 anni di reclusione: aveva visto film pornografici tenendo in braccio la nipote di 9 anni, palpeggiandola ripetutamente.