Nuoto, vasca corta | Altro record italiano per Federica Pellegrini, stavolta sui 100 sl

La veneta è in gran forma, battuto un altro primato

di antonio

Federica Pellegrini ruba ancora una volta la scena del 37° Trofeo Mussi Lombardi Femiano di Viareggio, valido come qualificazione agli Europei di Herning. Il record sui 200 stile libero all’indomani della grande e inattesa performance sui 200 dorso, nuotati in 2′03″75. Federica ha stravinto anche i 100 stile libero femminili facendo registrare il nuovo primato italiano in 52″86, stracciando il precedente che apparteneva a Erika Ferraioli (53″58). Si tratta del terzo successo su tre al “Mussi-Lombardi-Femiano” dopo i 400 stile di stamani ed i 200 dorso (con primato italiano) di ieri.

Nei 400 stile libero la veneta ha nuotato in 4’02″38, precedendo Diletta Carli con 4’05″79 e Martina De Memme con 4’05″99. Altri risulti. Nel centro federale di Verona, Filippo Magnini e Alex Di Giorgio, volano sui 200 stile libero con una doppietta (Magnini 1’45”13; Di Giorgio 1’45”23) che valgono per il romano un tempo vicino al personale e per Filippo la possibilità di gareggiare su questa distanza anche agli Europei. “Non è stato un periodo facile – ha detto Magnini – In queste tre settimane ho avuto in testa altre cose, non solo per la questione di Federica, a livello personale ho diversi pensieri, sono molto scarico di testa”.

Si qualificano per gli Europei di Herning Alessia Polieri (2’07”10 nei 200 farfalla) e Federico Bocchia (21”49 per vincere i 50 sl un centesimo davanti a Marco Orsi. Matteo Rivolta, invece, non è riuscito a migliorare il record dei 100 farfalla. Le sue parole: “Arrivo da 5 settimane di gare, mi sento un po’ scarico – commenta il primatista italiano -, nei 200 volevo far capire che comunque sono il più forte, visto che mi mettono in dubbio in qualsiasi cosa. Mi sto allenando don Matteo (Giunta), mi trovo molto bene”. Infine Lisa Fissneider che dopo i 100 rana si è avvicinata al personale anche nei 50, un tempo che la porterà a Herning.