Nuoto, vasca corta | Record italiano di Federica Pellegrini sui 200 dorso: 2’03”75

Grande performance della veneta

di antonio

Federica Pellegrini ha ottenuto il record italiano nei 200 dorso, nella prima giornata del Gran Premio Italia di Viareggio di nuoto valido come qualificazione agli Europei in vasca corta in programma a Herning, in Danimarca, dal 12 al 15 dicembre. La 25enne, atleta di punta del nuoto italiano, ha vinto i 200 dorso femminili in 2’03″75, stabilendo il nuovo primato italiano e migliorando di otto decimi il precedente record che apparteneva ad Alessia Filippi (2’04″55, nuotato il 25 aprile 2009). L’olimpionica del Circolo Canottieri Aniene ha preceduto Carlotta Zofkova e Federica Meloni. Notevole la prestazione di Federica Pellegrini se si considera che il suo miglior tempo sulla distanza era il 2’05″71 nuotato il 20 aprile scorso al centro federale di Verona per la finale del campionato a squadre / Coppa Caduti di Brema.

E’ una performance piuttosto inattesa che consente a Federica Pellegrini di salire all’ottavo posto della classifica mondiale stagionale preceduta dall’ucraina Daryna Zevina (2’00″81), dalle australiane Belinda Hocking (2’01″89) ed Emily Seebohm (2’02″13), dalla britannica Elizabeth Simmonds (2’02″34), dalla canadese Hilary Caldwell (2’02″56), dalla giapponese Sayake Akase (2’02″74) e dall’ungherese Katinka Hosszu (2’03″04), che recentemente ha vinto la coppa del mondo. La nuotatrice, prima della gara, ha rivelato le sue sensazioni e il suo futuro non senza toccare il tema del gossip e dei media con cui da sempre ha un rapporto burrascoso:

“Penso che saranno gli ultimi tre anni di preparazione e voglio divertirmi il più possibile, voglio cercare di fare ogni giorno quello che più mi piace quando scendo in acqua. La strada di avvicinamento verso le competizioni importanti ha sempre rappresentato per me serenità. Spero di mantenere questo standard. Non sono una specialista di vasca corta, ma cerco di prendere parte a tutte le gare che sono di avvicinamento a Berlino per trovare la condizione migliore. Quando i giornali fanno ipotesi, senza avere conferme, mi fanno incavolare. Se non sanno niente di quello di cui parlano, mi chiedo perché lo facciano. Serve solo per strumentalizzare. Nel giro di poco per me ci sono stati dei cambiamenti radicali. La mia personalità è lontana dal mondo dello spettacolo ma mai dire mai”.

Altri risultati del meeting di Viareggio: Marco Orsi ha dominato i 100 sl in 47”02, Lisa Fissneider ha vinto i 100 rana in 1’06”54, staffetta 4×200 stile libero donne di livello continentale con il tris sotto l’1’57” di Mizzau 1’56”69 (personale, 3° crono italiano all time), Diletta Carli e Chiara Masini Luccetti 1’56”97, ottimo tempo per Ilaria Bianchi nei 100 farfalla (56”80), mentre Di Lecce nei 50 rana (26”84) si avvicina al tempo limite per la convocazione agli Europei.

I Video di Blogo