Camorra, maxi sequestro al clan dei Casalesi

Maxi sequestro tra Napoli, Caserta ed Alessandria ai danni di un imprenditore

Secondo quanto riporta l’Ansa in queste ore la polizia sta eseguendo un maxi sequestro di beni nelle province di Napoli, Caserta ed Alessandria ai danni di un imprenditore ritenuto un elemento di spicco del clan camorrista dei Casalesi: l’operazione di polizia , affidata al coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, vede impegnati gli uomini del Servizio centrale operativo e delle squadre mobili di Napoli e Caserta.

Secondo il Corriere del Mezzogiorno nel corso delle indagini, gli investigatori della Polizia hanno ricostruito le acquisizioni patrimoniali dell’imprenditore indagato, evidenziando l’origine illecita dei beni e la loro sproporzione rispetto ai redditi dichiarati.

Il valore del patrimonio sequestrato, che comprenderebbe alcune grosse società immobiliari, terreni e rapporti bancari, ammonterebbe a oltre 10 milioni di euro. L’operazione di questa mattina fa il paio con le 19 ordinanze emesse ieri nella zona di Aversa (Caserta) nei riguardi di 19 persone, accusate a vario titolo di far parte della fazione Schiavone del clan.

Le accuse mosse agli arrestati sono di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, detenzione e porto illegale di armi e ordigni esplosivi, associazione finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, con l’aggravante del metodo mafioso.

(in aggiornamento)

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →