Federal Reserve: Obama nomina Janet Yellen, è la prima donna presidente

Yellen ha dalla sua un curriculum formidabile: dal 1977 è nella Fed. E’ democratica convinta, alla fine degli anni ’90 è stato il capo degli advisor economici dell’amministrazione di Bill Clinton.

Janet Yellen è il nuovo presidente della Federal Reserve, la banca centrale americana. E’ stata nominata da Barack Obama e si tratta della prima donna alla guida di questo ente. Yellen, 67 anni, è attualmente il vice di Ben Berneke, il cui incarico scade il prossimo 31 gennaio. Ed è anche la principale sostenitrice della politica monetaria espansiva portata avanti proprio da Berneke nei suoi due mandati.

Come sarà il suo regno? La sua politica è quella di rilanciare investimenti e crescita tenendo i tassi di interesse in prossimità dello zero, immettendo nell’economia americana 85 miliardi di dollari al mese attraverso l’acquisto massiccio di titoli pubblici. Certo, Janet Yallen diventa presidente della Fed in un momento particolarmente delicato della storia economico – finanziaria degli Stati Uniti, con lo shutdown governativo e la prospettiva del default. La domanda che tutti si fanno +: quando la Fed avvierà il progressivo ritiro dei maxi-stimoli? In giugno Bernanke aveva annunciato la fine degli acquisti di titoli per la metà del 2014, a settembre non ha confermato.

Forse già in questo mese dovrebbero cominciare i primi passi in senso restrittivo. Poi toccherà a Yellen che non dovrà comunque compromettere una ripresa vulnerabile. Possibile che la sua politica non si discosti dunque da quella tenuta finora dalla Fed, almeno finché la disoccupazione Usa non scenderà al 6,5 per cento (ad agosto era al 7,3 per cento). Mantenendo la soglia minima dell’inflazione al 2,5 per cento.

Yelen ha dalla sua un curriculum formidabile: dal 1977 è nella Fed. E’ democratica convinta, alla fine degli anni ’90 è stato il capo degli advisor economici dell’amministrazione di Bill Clinton. Poi è arrivato l’incarico di presidente della Fed di San Francisco. Nel 2008 Obama l’ha chiamata durante la campagna presidenziale perché gli spiegasse la crisi che stava mettendo in crisi il Paese. Rieccola, ora, protagonista indiscussa per traghettare l’America e il mondo fuori dalla crisi.

I Video di Blogo