Super 10 – Cade l’Overmach; Treviso e Viadana in fuga, ma la lotta playoff è apertissima

Andrea Cavinato temeva uno scherzo, e lo scherzetto è arrivato. Rovigo inizia alla grande il tour de force del Super 10 e battono i primi della classe, che ora cadono in terza posizione. Vincono, infatti, Treviso e Viadana, che rischia tantissimo a Roma, mentre anche Calvisano porta a casa cinque punti importantissimi. Ora Treviso e

Andrea Cavinato temeva uno scherzo, e lo scherzetto è arrivato. Rovigo inizia alla grande il tour de force del Super 10 e battono i primi della classe, che ora cadono in terza posizione. Vincono, infatti, Treviso e Viadana, che rischia tantissimo a Roma, mentre anche Calvisano porta a casa cinque punti importantissimi. Ora Treviso e Viadana hanno preso un buon vantaggio sulle inseguitrici, mentre Overmach, Calvisano e Rovigo sono rinchiuse in tre punti, promettendo un finale di stagione incandescente.

Perde match e prima posizione l'Overmach Parma che cede di misura a Rovigo contro dei sempre più convincenti veneti. L'assenza di Petersen si sente e la squadra di Cavinato non va oltre a un piazzato per tempo di Irving. Basta, invece, una meta di Di Maura e tre calci nella ripresa di Bustos per regalare quattro punti fondamentali a Rovigo, ora ancora più in lotta per un posto in semifinale.
Si decide nel recupero la sfida romana tra Futura Park e Viadana. Si impongono di un punto gli ospiti, ma Roma non può non recriminare per l'occasione buttata di fare lo sgambetto a una delle formazioni favorite per il titolo 2009. Decide al 48' della ripresa un calcio piazzato di Law che risponde a quello realizzato quattro minuti prima da Freschi e che aveva illuso i capitolini. Primo tempo di marca romana, con la meta di Reid, due piazzati e due drop di Freschi che fanno sognare i tifosi accorsi per l'incontro. La meta di Bricalli dopo 4' della ripresa sembra chiudere il match, nonostante la segnatura di Sole a inizio ripresa, ma Viadana non si scoraggia e arrivano prima la meta di Hore e un piazzato di Law a portare i mantovani in vantaggio. Poi, come detto, le due punizioni a tempo scaduto che regalano i quattro punti a Viadana.
Vittoria senza storia per Calvisano che supera 55-7 Venezia. Zanni, McLean e un ritrovato Stanojevic nel primo tempo, Smith, McKenzie e nuovamente Smith nella ripresa i marcatori per i lombardi, cui risponde per il temporaneo vantaggio lagunare al 9' Mentz.
Senza problemi anche la partita del Treviso che supera nettamente la Capitolina sempre più vicina alla retrocessione. Kingi e Orlando, con la meta romana di Manawatu nell'intermezzo, nel primo tempo, Vidal, Williams, De Jager e (incredibile esiste!) Sgarbi, con Abadie a interrompere il dominio trevigiano, gli autori delle sei mete con cui la Benetton porta a casa partita e bonus.
Continua il momento d'oro del Padova che dopo essersi tolto dalle zone pericolose della classifica si garantisce l'accesso all'Europa per la prossima stagione. Vittoria esterna per Mercier e compagni che espugnano Parma, lasciando invece il Gran nei guai. Parte bene Parma che si porta avanti con due piazzati di De Marigny, ma prima dell'intervallo due mete di Warren Spragg spezzano i sogni dei ducali. A inizio ripresa, poi, Mercier e Fletcher chiudono il match portando a casa anche il punto di bonus per Padova. Inutili le due mete di Tebaldi e Crichton per il Gran, che resta ancorato ai 19 punti in classifica.

Super 10 – Quattordicesima giornata
BENETTON TREVISO-ALMAVIVA CAPITOLINA 51-14
CAMMI CALVISANO-CASINO' DI VENEZIA 55-7
FEMI CZ ROVIGO-OVERMACH CARIPARMA 14-6
FUTURA PARK ROMA-MONTEPASCHI VIADANA 25-26
PLUSVALORE GRAN PARMA-CARRERA PETRARCA PD 13-27

Super 10 – Classifica
BENETTON TREVISO 49; MONTEPASCHI VIADANA 48; OVERMACH PARMA 45; CAMMI CALVISANO 44; FEMI CZ ROVIGO 43; PETRARCA PADOVA 31; CASINO´ DI VENEZIA 20; PLUSVALORE GRAN PARMA, FUTURA PARK ROMA 19; ALMAVIVA CAPITOLINA 13