Italia-Australia 20-50 | Risultato Finale Test Match | Gap ancora ampio tra le due squadre

A Torino niente da fare per l’Italrugby contro i canguri

di antonio

Italia-Australia 20-50 | Rugby – Le Foto

81′ – Termina la partita, avvio di partita promettente per l’Italia che poi subisce il ritorno rabbioso degli australiani. Troppi errori in mischia da parte degli azzurri, poche note positive rispetto all’ultima amichevole contro i Wallabies

79′ – META DELL’ITALIA, A SEGNO ALLAN al termine di un’azione infinita nell’area di meta australiana!. Sbaglia poi, la trasformazione l’azzurro
” class=”alignleft size-thumb_620x350 wp-image-160511″]

75′ – MAN OF THE MATCH: CUMMINS

69′ – ANCORA META DEI CANGURI, 48-15 A SEGNO FOLAU. Trasformazione australiana, 50-15

66′ – Calcio di punizione trasformato da Lealiifano, 36-15 per l’Australia. Poi ALTRA META DELL’AUSTRALIA CHE DILAGA, A SEGNO TOOUMUA, 41-15 PER I WALLABIES. Trasformazione di Lealiifano, 43-15.

63′ – META DELL’ITALIA!!! Finalmente un’azione convinta, a segno Cittadini, sbaglia la trasformazione Allan (subentrato a Di Bernardo)

61′ – Escono BENVENUTI, DI BERNARDO E CASTROGIOVANNI, entrano Cittadini, Iannone e Allan per l’Italia

60′ – META DELL’AUSTRALIA! Cooper trova il varco dopo un’azione insistita, crollo italiano forse definitivo. Trasforma Cooper, 33-10

58′ – Rimessa laterale australiana a 5 metri dalla linea di meta

53′ – Finalmente una mischia convincente degli azzurri, poi rimessa laterale italiana

50′META DELL’AUSTRALIA, ANCORA CUMMINS! Grande azione di Cooper, 24-19. L’Italia chiede il TMO per l’ultimo passaggio, ma la meta è valida. Trasformazione di Cooper, 26-10
””” class=”alignleft size-thumb_620x350 wp-image-160473″]

48′ – Fase confusa del secondo tempo, nessuna delle due formazioni riesce a prevalere

43′ – Rimessa azzurra, poi calcio di punizione di Di Bernardo per far avanzare il pacchetto italiano nella metà campo avversaria

41′ – E’ iniziata la ripresa!

40′ – Termina il primo tempo, 19-10 per gli australiani

39′ – Ancora un errore di Di Bernardo da calcio di punizione, stavolta da posizione migliore

35′ – Sbaglia Di Bernardo un calcio di punizione da posizione angolata e distante

32′ – META DELL’AUSTRALIA! Cummins sfrutta alla perfezione un passaggio di Genia sulla sinistra. Sbaglia Cooper la trasformazione, parziale di 19-0 per i canguri

30′ – Si lotta da una parte e dall’altra, ora rimessa australiana nella metà campo azzurra

22′ – ALTRA META DELL’AUSTRALIA! Kuridrani scappa sulla sinistra servito da Cummins, nulla da fare per gli azzurri. Reazione veemente dell’Australia, Cooper trasforma subito dopo, 14-10 per gli oceanici

17′ – META DELL’AUSTRALIA! Azione orchestrata da Toomua, palla che arriva a Mowen (servito da Cooper) per la meta. Coopera trasforma subito dopo per il -3

13′ – META DELL’ITALIA!!! McLean! Grandissima azione degli azzurri in contrattacco sull’asse Castrogiovanni – Di Bernardo – McLean, gli azzurri volano a campo aperto, McLean va a segno per la meta centrale. Trasforma Di Bernardo dopo la meta, 10-0.
””” class=”alignleft size-thumb_620x350 wp-image-160447″]

8′ – Sbaglia Cooper, palla a lato. Ssempre 3-0

7′ – Punizione per l’Australia che risponde subito, fallo di McLean

5′ – Di Bernardo a segno, 3-0 per l’Italia!

4′ – Attacca l’Italia, fase offensiva prolungata degli azzurri. Calcio di punizione per la formazione di Brunel

1′ – E’ iniziata la partita! Pallone in mano agli australiani

””” class=”alignleft size-thumb_620x350 wp-image-160413″]
14:58 – E’ il momento degli inni nazionali

””” class=”alignleft size-thumb_620x350 wp-image-160403″]
14:52 – Meno di dieci minuti all’inizio della partita

E’ il primo Cariparma Test Match autunnale della nazionale italiana di rugby e l’avversario è di tutto rispetto. Il fischio di inizio è previsto per le ore 15 allo Stadio Olimpico di Torino. Quello con i Wallabies sarà il diciottesimo scontro tra le due formazioni, con un bilancio, al momento, tutto pendente verso i due volte Campioni del Mondo. Ma l’ultimo confronto dello scorso novembre a Firenze, terminato solo 19-22 per gli australiani, lascia presagire che il divario tra le due formazioni potrebbe essersi assottigliato.

Sono tre i Test Match che vedranno impegnata l’Italia del rugby nel mese di novembre. Si comincia oggi contro l’Australia, poi il secondo impegno sabato 16 novembre a Cremona contro il XV delle Isole Fiji (fischio d’inizio ore 15). Infine, il 23 novembre all’Olimpico di Roma, il ‘derby’ contro l’Argentina con inizio sempre alle 15. L’Italrugby torna a Torino cinque anni dopo la gara con l’Argentina e l’Olimpico va verso il tutto esaurito (restano ancora disponibili alcune centinaia di tagliandi).

Le formazioni. Jacques Brunel conferma la fiducia alla coppia di centri Alberto Sgarbi e Luca Morisi, mentre schiera un’inedita prima linea a livello internazionale composta da Martin Castrogiovanni a destra, Davide Giazzon tallonatore e Michele Rizzo sul lato sinistro. L’estremo azzurro Luke McLean scenderà in campo contro il proprio paese natale, mentre per Sergio Parisse si tratta della 99esima presenza in nazionale. L’Australia del ct Ewen McKenzie, reduce dal terzo posto nel Rugby Championship alle spalle di Nuova Zelanda e Sudafrica, schiera Ben Mowen capitano e James Horwill, al ritorno tra i titolari, in seconda linea. La vera sorpresa per i Wallabies è Rob Simmons schierato nel ruolo di flanker sinistro per la prima volta nella sua carriera.

Le parole di Brunel e Parisse alla vigilia del prestigioso confronto. “Penso sia la squadra migliore – sottolinea il tecnico -, in rapporto alla sfida che andiamo ad affrontare, alla condizione fisica dei giocatori, alla volontà di inserire alcuni giocatori e allargare la nostra base“. Il capitano azzurro: “Vogliamo un risultato storico. Possiamo vincere, ma anche prendere 40-50 punti al passivo. Sabato dovremo fare 80′ di grande rugby per poter essere vicini nel punteggio fino alla fine“.

Rugby, Italia – Australia | Formazioni Ufficiali

Torino, Stadio Olimpico – sabato 9 novembre 2013, ore 15.00

Cariparma Test Match – diretta Sky Sport 3

Italia: McLean; Benvenuti T., Morisi, Sgarbi, Sarto L.; Di Bernardo, Gori; Parisse (cap), Barbieri R., Zanni; Bortolami, Pavanello A.; Castrogiovanni, Giazzon, Rizzo

a disposizione: Ghiraldini, Aguero, Cittadini, Geldenhuys, Furno, Botes, Allan, Iannone

all. Brunel

Australia: Folau; Ashley-Cooper, Kuridrani, Toomua, Cummins; Cooper, Genia; Mowen (cap), Hooper, Simmons; Horwill, Timani; Alexander, Moore, Slipper

a disposizione: Faingaa S., Robinson, Kepu S., Dennis, Gill, White, Leali’Ifano, Tomane

all. McKenzie

arb. Jackson (Nuova Zelanda)

g.d.l. Poite (Francia), Lacey (Irlanda)
TMO: Hughes (Inghilterra)

Italia-Australia 20-50 | Rugby – Le Foto

I Video di Blogo

Matteo Salvini contestato a Napoli e costretto a fuggire