Velletri, bullo dei compiti: “Fammi copiare” e minaccia con il coltello la compagna

La ragazza minacciata più volte perché non voleva passare i compiti al compagno

Nuovo episodio di bullismo in una scuola superiore di Velletri, in provincia di Roma. La vittima, una giovane studentessa, era stata minacciata ripetutamente da un compagno di classe. L’obiettivo delle intimidazioni? Farsi passare i compiti.

Dalla vicenda sembra emergere, quindi, un’inedita sfaccettatura del bullo classico: il bullo dei compiti che spinto dalla pigrizia vuole sfruttare la bravura del compagno “secchione”. Quest’ultimo non sarebbe considerato un modello a cui aspirare e dal quale farsi aiutare, ma un nerd da vessare.

Impaurita dai messaggi intimidatori e dalle continue insistenze, la ragazza a volte aveva acconsentito alle richieste, altre volte invece era riuscita a ribellarsi, lamentando di rivolgersi alle autorità scolastiche. Ed è a questo punto che nell’assurda storia era entrato un terzo protagonista, amico del bullo. Anche lui minorenne, aveva iniziato ad inviare sms alla compagna, arrivando a darle un appuntamento nei parcheggi del liceo.

All’incontro il giovane sarebbe passato alle vie di fatto tirando fuori un coltello a serramanico. È stato allora che la vittima si era accorta che la situazione stava degenerando e che confidarsi con i genitori sarebbe stato l’unico modo per libersarsi dei due. Ancora sotto shock, la ragazzina si è recata a casa confessando tutto al padre che si è  imediatamente recato al Commissariato di Velletri per sporgere denuncia.

In breve tempo gli agenti hanno rintracciato i due minorenni e sequestrato il coltello.