Bangladesh, ucciso blogger critico verso l’Islam

Avijit Roy, blogger e scrittore 42enne, è stato ucciso a colpi di machete

Il blogger e scrittore statunitense di origine bengalese Avijit Roy è stato ucciso a colpi di machete a Dakha, in Bangladesh. L’uomo aveva fondato Free-mind blog, uno spazio web nel quale dichiarava apertamente il proprio ateismo e aveva preso una posizione molto critica nei confronti dell’integralismo religioso di matrice islamica. In Passato l’uomo era stato ripetutamente minacciato di morte da parte dei gruppi di fondamentalisti islamici presenti nel Paese.

L’uomo è stato colpito a morte mentre rientrava dalla locale fiera del libro in compagnia della moglie Rafida Ahmed, anche lei gravemente ferita dagli assalitori.

Dopo il brutale omicidio, centinaia di manifestanti, fra cui alcuni scrittori, si sono riuniti in corteo per denunciare l’episodio e per chiedere alle autorità che vengano assicurati alla giustizia gli autori dell’omicidio.

Sirajul Islam, capo della polizia locale, ha detto all’agenzia Associated Press che gli assalitori hanno utilizzato delle mannaie per assalire la coppia:

Diversi assalitori hanno preso parte all’attacco e almeno due assalitori li hanno colpiti direttamente.

Sul suo blog Mukto-mona (in bengalese) e Free-mind (in inglese), Roy scriveva articoli di carattere scientifico e riservava all’estremismo religioso un posto di rilievo.

Anujit Roy, suo fratello minore, ha detto che Roy era ritornato nel Paese all’inizio di questo mese. Non è la prima volta che si verificano attacchi di questo genere. Nel 2013 un altro blogger critico nei confronti del fanatismo religioso, Ahmed Rajib Haider, era stato ucciso da alcuni assalitori nei pressi della sua abitazione di Dhaka.

Via | Al Jazeera