Legnano, strappava buste delle lettere in cerca di soldi, arrestato postino

Strappava buste delle lettere alla ricerca di soldi che poi giovava alle slot machine, arrestato un postino nel milanese

Strappava le buste delle lettere alla ricerca di qualche banconota all’interno. E’ stato individuato, smascherato ed arrestato un dipendente dell’ufficio postale di Legnano, accusato di furto aggravato, sottrazione e distruzione di corrispondenza.

L’uomo, un 56enne dipendente al settore smistamento corrispondenza dell’ufficio di via  XX Settembre di Legnano, provincia di Milano,  è stato scoperto dalla polizia dopo mesi di indagini e ricerche.
Una carriera venticinquennale di tutto rispetto, fino ad un anno fa, quando l’uomo avrebbe iniziato ad aprire qualche busta delle lettere che gli sembrva a prima vista “ricca”, contenente cioè soldi, per andarseli a giocare alle slot machine.
Da pochi furti il postino ci avrebbe preso pian piano la mano, sostituendo il suo lavoro con questa ricerca spasmodica di lettere “farcite”.

Una ricerca meticolosa ed accurata, nonchè studiata: le sue buste preferite, quelle colorate o decorate, che ad occhio potevano contenere biglietti d’auguri per bambini da parte di parenti lontani. E quindi soldi.

Le indagini sono andate avanti per mesi, in seguito alle denunce di molti cittadini che non ricevevano più posta: il record a novembre 2014, quando non sono arrivate a destinazione ben 565 raccomandate. Fino a martedì mattina, quando il ladro è stato bloccato dalla polizia dopo il suo turno di lavoro.

All’interno della sua auto, la sorpresa: centinaia di buste già aperte che il postino stava per gettare, più tanti plichi ancora da aprire. L’uomo non ha fatto resistenza e si è fatto accompagnare al commissariato di Lugano. Resta ora da capire a quanto ammonti il danno, si parla comunque di migliaia di euro.