Virginia Raggi contro Pd e FI: ” Atac è nostra, vergognatevi”

Il post polemico di Virginia Raggi: “Questa mozione della vergogna, che è un insulto a tutti romani, è stata presentata proprio da quei partitucoli che dopo aver spolpato per anni la nostra azienda”

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha pubblicato questa mattina su Facebook un post dai toni molto duri sulla questione Atac. Il primo cittadino attacca Pd e FI per quella che chiama “Mozione della vergogna, un insulto a tutti romani”, quella sul commissariamento di Atac.

Raggi scrive:

Vogliono togliere l’Atac ai romani ma noi non lo permetteremo!

L’Atac non si tocca perché è dei cittadini che l’hanno profumatamente pagata con le loro tasse. Per anni.

La strana alleanza Pd-Fi – sì, sono proprio quelli del Patto del Nazareno – ha votato una mozione in Senato per chiedere che l’azienda di trasporto pubblico romano venga commissariata.

Così la sindaca spiega da cosa nasce l’iniziativa degli avversari politici:

E lo fanno adesso perché vedono che i romani hanno dato fiducia ad un movimento che da quello scempio sta facendo rinascere un’azienda: 150 nuovi bus in arrivo, riordinare i conti, biglietti elettronici, corsie preferenziali e tanto altro per il rilancio.

I loro giochi sono finiti e allora, per evitare che qualcuno possa scoprire tutto il marcio, vogliono riprendersela ancora una volta.

Dopo aver scritto che così Pd e Forza Italia scappano dalle loro “responsabilità di governanti”, Raggi chiude con un attacco frontale: “Ma stavolta non glielo permetteremo: se vogliono la guerra, la guerra avranno. Il trasporto pubblico locale è un servizio essenziale, Atac è nostra.
Vergognatevi
“.