Ritrovata Silvia Spadoni, ignoti i motivi per cui si è allontanata da casa

Il telefono della giovane risulta staccato da giovedì sera. La sua automobile, una Matiz azzurra, non è stata ritrovata.


23 febbraio 2015Silvia Spadoni è stata rintracciata in nottata, su un treno diretto a Firenze: secondo quanto ha appreso l’Ansa la 27enne pisana è stata riconosciuta da un maresciallo dei carabinieri su un treno proveniente da Pisa, poco prima di scendere alla stazione fiorentina di Santa Maria Novella.

La donna, allontanatasi da casa in seguito ad una lite con il compagno, viene descritta in buone condizioni fisiche e di salute: al momento del ritrovamento indossava l’uniforme della Pubblica assistenza per cui lavora come autista a Cascina, la stessa che aveva quando si era allontanata dalla sua abitazione.

Pisa, Silvia Spadoni svanita nel nulla giovedì sera: ricerca a tappeto a Bientina

Silvia Spadoni manca da casa da giovedì scorso. La 27enne, dipendente della Pubblica assistenza di Cascina, in provincia di Pisa, ha lasciato la sua abitazione di Bientina dopo una lite col fidanzato, il 31enne meccanico Jacopo Gentile, è salita a bordo della sua automobile e ha fatto perdere le proprie tracce.

Le ricerche sono in corso ormai da giorni, ma della giovane e della sua automobile non è stata trovata alcuna traccia. Al momento si indaga per allontanamento volontario, ma gli inquirenti hanno comunque deciso di interrogare il compagno di Silvia, l’ultima persona ad averla vista.

Il giovane, lo scrive oggi Il Tirreno, è stato sentiti come persona informata sui fatti e non risulta indagato. Quello che è emerso col passare delle ore, è sempre il quotidiano a scriverlo, sarebbero dei precedenti di violenza nella relazione tra i due:

Quello con Jacopo risulta un rapporto fortemente messo a dura prova dalla gelosia dell’uomo. I colleghi di lavoro e le amiche lo hanno detto ai carabinieri. Il presidente della pubblica assistenza di cascina, Leandro Comaschi, e il volontario Francesco Del Carratore raccontano di essere a conoscenza di episodi in cui la giovane donna aveva riferito di essere stata picchiata dal convivente. Litigi e percosse che lei aveva tenuto nascosti ai familiari ma di cui si era confidata, dopo insistenti richieste, con i colleghi senza però mai chiedere aiuto o presentare denunce.

Giovedì sera, dopo una nuova lite scatenata, pare, da motivi economici e dalla gelosia di Gentile, la giovane si è messa in auto ed è svanita nel nulla. A niente sono valsi gli appelli dei familiari e dei colleghi di lavoro.

Oggi, mentre le autorità e la stampa locale hanno diffuso l’immagine dell’automobile della giovane – una Matiz di colore azzurro, targata DV342NR – gli inquirenti passeranno nuovamente al setaccio l’area che circonda l’abitazione di Silvia Spadoni: il suo telefono risulta spento da giovedì sera e l’ultima cella agganciata lo colloca proprio in quell’area.

Foto | Facebook

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →