Napoli: abusa di 11 enne in cambio di una pizza

Aveva già contrattato la prestazione sessuale con un 11 enne in cambio di una pizza, ma è stato arrestato a Napoli. E’ un professionista molto conosciuto.

Una pizza in cambio di sesso. A offrire il cibo uno stimato e conosciuto professionista della provincia di Napoli, che ora è nei guai per pedofilia. Il rapporto sessuale, infatti, ha visto quale vittima un bambino di 11 anni. Sono stati due agenti dell’unità operativa tutela minori della Municipale ad arrestare l’uomo – che è sposato e ha due figlie – venerdì sera in piazza Garibaldi.

Durante l’interrogatorio successivo, il 46 enne ha implorato di non rovinargli la reputazione. Dopo aver confessato, è stato portato nel carcere di Poggioreale, in attesa delle decisioni sulla misura restrittiva. Gli sono stati sequestrati l’auto, il cellulare e il computer, portato via dopo una perquisizione effettuate in casa sua. Il materiale è ora a disposizione dei magistrati che condurranno le indagini.

Secondo gli investigatori, l’uomo ha aperto una vera e propria trattativa con il bambino, dopo averlo fatto salire in macchina. Alla fine, ha trovato l’accordo: avrebbe potuto avere rapporti sessuali con lui in cambio di una pizza. Ma è stato arrestato in flagranza di reato. Un uomo, insomma, che di giorno era un lavoratore indefesso e che di notte si trasformava in un orco.

Anche la moglie della persona condotta nel carcere di Poggioreale è una professionista molto conosciuta. Di sicuro, non si aspettava che il marito avesse una doppia vita di questo tipo.